Omicidio Capitani: la Cassazione conferma 16 anni di carcere per la badante

Pena dimezzata per la 38enne cagliaritana accusata dell'omicidio della 84enne avvenuto in via Borgatti, il 17 ottobre 2014

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni per Ilenia Oggiano, la 38enne cagliaritana accusata dell'omicidio di Teodolinda Capitani, la 84enne uccisa in casa con una coltellata alla gola, in via Borgatti, il 17 ottobre 2014.

I FATTI. Le ferite presenti sul corpo della pensionata avevano da subito fatto pensare agli inquirenti che si trattasse di omicidio. Ad allertare le forze dell'ordine era stata la stessa Oggiano, che però, dopo un lungo interrogatorio, aveva confessato di averla ammazzata dopo una violenta lite. 
Letale per la vittima sarebbe la profonda ferita alla gola, procurata con un coltello trovato in cucina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In primo grado la Oggiano era stata condannata a 30 anni. Difesa dall'avvocato Savino Lupo, la pena era stata quasi dimezzata. Ieri sera la decisione della Cassazione che ha riconfermato i 16 anni di carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 7 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, mascherine gratuite: ecco come sarà la distribuzione in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, la madonna di San Luca uscirà per benedire Bologna, pianura e montagna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

Torna su
BolognaToday è in caricamento