Orfeo Orlando, un attore bolognese a Cannes: 'Tanta apprensione, poi gli applausi'

E' Amedeo in "Forse è solo mal di mare", presentato anche al Festival di Cannes. Il 24 maggio all'Orione di Bologna, Orlando, gli altri attori e la regista

Orlando in una scena del film

In città lo conoscono tutti, per la sua sincera auto-ironia e i numerosi film nei quali ha recitato. Orfeo Orlando, classe 1958, è appena rientrato dal festival di Cannes, dove all'Italian Pavilion è stato presentato "Forse è solo mal di mare", film di Simona de Simone, in uscita oggi 23 maggio. 

"Un po’di apprensione da parte del cast e della produzione per il giudizio del severo pubblico di Cannes, fatto oltre che dal pubblico pagante, da addetti ai lavori e produttori vari, ma il sincero e lungo applauso - e specifica - non di cortesia, che ci ha accolto a fine proiezione ci ha davvero gratificato e anche sollevato" ha detto Orlando a Bologna Today. 

Ma si avvicina un altro giorno importante: la pellicola verrà presentata il 24 maggio alle ore 21.30 al cinema Orione di Bologna. Con Orfeo Orlando ci saranno gli attori e la regista: "Ovviamente sono molto emozionato perché Bologna è la mia patria, ma al tempo stesso sono curioso di capire come i bolognesi percepiranno un film molto delicato, girato in un contesto meraviglioso e aspro, così diverso dalla meravigliosa città delle due torri". 

"Forse è solo mal di mare" è girato a Linosa, nel mezzo del mar Mediterraneo e narra le vicende di Francesco (Francesco Ciampi), ex fotografo approdato sull'isola dopo un lungo peregrinare per il mondo, dove conosce Claudia (Maria Grazia Cucinotta) che ad un certo punto abbandona lui e la loro figliola 17enne (Beatrice Ripa) per fuggire al nord  con un altro uomo, stanca della vita isolana. Anna Maria Malipiero è la algida prof che con il suo sbarco sconvolge gli animi dei linosani. Barbara Enrichi interpreta invece la sorella di Francesco rimasta in Toscana e che vorrebbe che lui tornasse sulla terra ferma. L'idea del film è di Matteo Querci, la sceneggiatura di Tommaso Santi, la regia di Simona De Simone con la produzione CibbèFilm, imprenditori tessili toscani al debutto nel cinema.

"Il mio personaggio è quello di Amedeo, uno degli amici di Francesco, insieme a Nino pescatore belloccio e marpione (Cristian Stelluti) - racconta Orlando - Amedeo è un uomo semplice che vive di sogni semplici che possono apparire banali e infantili ma che ci riconduce con il suo essere a una fanciullezza di animo che ciascuno di noi dovrebbe conservare anche in età adulta". 

Recentemente l'attore bolognese ha recitato anche in "Clara", super noir su un luogo assai misterioso della sua Bologna ...  "Sono un ambiguo notaio. Il genere horror pur essendo lontano dalle mie corde sensibili, mi incuriosiva e inoltre a una persona speciale come Francesco Longo (il regista - ndr) non potevo dire certamente di no".

"Clara", il film sul luogo più misterioso di Bologna 

Programmi per il futuro? "Nell’immediato un po’ di riposo, dopo questi giorni di vero e proprio tour de force per la presentazione in varie città del nostro film è una priorità. Poi vedremo, il nostro è un mestiere molto affascinante e stimolante ma anche uno dei più precari tra i lavori precari, puoi stare mesi e mesi senza fare nulla in attesa di una chiamata e poi all’improvviso si desta una nuova opportunità. Occorre molto buon senso ed altrettanta filosofia e non solo un po’ di inevitabile talento per cimentarsi in questo mestiere/piacere". 

Orfeo Orlando ha un desiderio: "Tra i tanti luoghi della mia città, mi piacerebbe recitare in una scena girata all’interno del Teatro Duse, location che per un birichino destino per ora non ho ancora avuto modo di assaporare nè come attore nè come regista, ma solo come spettatore pagante". 

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • SuperEnalotto, in Emilia sfiorato jackpot più alto del mondo

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • A Bologna il migliore è il Forno Brisa: si aggiudica 3 "pani" Gambero Rosso

Torna su
BolognaToday è in caricamento