Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'ospedale Maggiore il nuovo parcheggio 'tech' anti abusivi

In funzione da domani, 20 settembre; invariate le tariffe ma attivi diversi sistemi di pagamento

 

Sbarra, casse automatiche e telecamere. Arriva la svolta anti-abusivi al parcheggio dell'ospedale Maggiore di Bologna, voluta dal Comune e realizzata da Tper nell'ambito dell'affidamento dell'appalto della sosta. Il nuovo impianto, tecnologicamente avanzato, sarà attivo da domani: due gli accessi con sbarra automatica su largo Nigrisoli, l'uscita invece sarà su via dell'Ospedale, sempre dotata di barriera.

Se non ci sono posti disponibili (un centinaio in tutto), la sbarra all'ingresso non si apre. Due anche le casse per il pagamento, una all'interno del parcheggio e l'altra nell'atrio di ingresso dell'ospedale.

La tariffa non cambia (sempre 1,50 euro all'ora dalle 9 alle 18, gratuito di sera), ma sarà possibile pagare anche bancomat e carte di credito. Disponibile anche il sistema 'contactless', per cui si puo' pagare la sosta anche direttamente mettendo il braccio fuori dal finestrino all'uscita.

L'area infine è dotata di telecamere e di sistema di rilevazione delle targhe collegato al sistema di pagamento alle casse, in modo da velocizzare ulteriormente l'uscita. Tutti sistemi che il Comune e Tper hanno studiato per eliminare sia l'accattonaggio davanti alMaggiore sia il fenomeno dei parcheggiatori abusivi. Soddisfatto il direttore dell'ospedale, Andrea Longanesi.

"Siamo molto contenti- commenta- abbiamo avuto moltissimi reclami, non si poteva evitare di affrontare il problema della sicurezza per l'accesso in ospedale". Ora si attende la realizzazione del grande parcheggio interrato da 400 posti, progettato da Ausl e Comune, per il quale serviranno quattro anni di lavoro, con un investimento di oltre 20 milioni di euro. Il bando, che oltre al silos prevede anche il rifacimento di tutta l'accoglienza dell'ospedale (ci sara' anche un ristorante) uscira' in ottobre.

E' un progetto di mobilità' utile anche per la sicurezza urbana- afferma l'assessore al Traffico del Comune, Irene Priolo, questa mattina in largo Nigrisoli per presentare la novità - qui era frequente il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, con questo sistema sarà debellato".

Progetti futuri

Il prossimo intervento, aggiunge l'assessore, "sarà in piazza della Pace: anche li' abbiamo problemi". Per tanti anni, sottolinea a sua volta l'assessore alla Sicurezza, Alberto Aitini, "questa zona è stata infestata dai parcheggiatori abusivi, che negli ultimi mesi sono comunque molto calati grazie al presidio della Polizia municipale. Era una richiesta pressante da parte dei cittadini, con questo metodo il fenomeno sara' cancellato definitivamente".

Uno alla volta, Palazzo D'Accursio metterà mano a tutti i problemi di questo tipo nei parcheggi pubblici in citta'. "Anche al Policlinico Sant'Orsola ci stiamo occupando dei fenomeni di disturbo- spiega l'assessore- stiamo parlando con la societa' di gestione del parcheggio per spostare le casse in un luogo piu' presidiato e per introdurre un servizio di vigilanza privata 24 ore su 24. Ci vuole più sensibilità da parte nostra, perche' parliamo di persone che vanno in ospedale a curarsi o a trovare i malati. Per noi deve essere la priorità".

Allo stesso modo, continua Aitini, "anche con la Fiera abbiamo aperto un tavolo" sempre sul fenomeno dei parcheggiatori abusivi. "Serve un maggior controllo da parte loro e un presidio da parte nostra della Polizia municipale- è la ricetta dell'assessore- nel 2019, ma forse già anche dalle prossime fiere, faremo interventi coordinati". (Dire)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento