Parto in ambulanza a Sasso Marconi, Ausl: "Neonato in ottima salute"

Un altro episodio dopo quello dell'altra notte: in quel caso fu l'eliambulanza a trasportare la partoriente

Nuovo episodio di parto durante il trasporto in ospedale. Questo pomeriggio una donna di 29 anni ha partorito una bimba di circa 3 Kg e mezzo durante il tragitto da Vergato a Bologna. La piccola sta bene ed è in ottima salute. Secondo quanto ricostruito da Ausl la 29enne si è presentata all'ospedale di Vergato intorno alle 14:30 di oggi con i sinomi di un parto imminente.

Dopo la visita i sanitari hanno deciso per il trasporto in ospedale a Bologna con l'ambulanza -a bordo medico e infermiere- ma, all'altezza di Sasso Marconi, mentre il mezzo era diretto al Maggiore di Bologna, la bimba è nata. A circa un'ora dal primo accesso al nosocomio di Vergato la donna e sua figlia sono state portate al Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico dell’Ospedale Maggiore.

Un tema, quello dei parti in ambulanza, sul quale recentemente si è riaperto un confronto politico. La giunta negli ultimi anni ha seguito le linee guida del ministero, chiudendo di conseguenza alcuni punti nascita in Appennino. Sulle chiusure le opposizioni hanno da sempre protestato e, negli ultimi tempi Bonaccini aveva mostrato aperture sul tema.

Sul fatto precedente, ovvero il trasporto in elisoccorso della partoriente dell'altra sera, si era fatta sentire la consigliera di Forza Italia di Casalecchio Erika Seta: "Abbiamo assistito a promesse elettorali di ripristino del servizio ma in tasca abbiamo solo parole. Intanto i cittadini ne pagano le conseguenze. Poi assistiamo a parti in ambulanza, ad elicottero che deve volare con qualsiasi meteo e ci congratuliamo per quanto siamo stati bravi che, altro non è, che un modo di dire "anche stavolta è andata bene".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il movimento 5 stelle con la consigliera Piccinini si è espressa a favore della riapertura dei punti nascita in montagna. "È da tempo ormai -scrive Piccinini- che chiediamo alla Regione di attivarsi con decisione per la riapertura dei punti nascita, soprattutto nelle zone di montagna. Per noi resta una priorità assoluta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento