Alimenti e uova per la Pasqua, controlli a tappeto dei Nas

A Bologna sequestrati nelle ultime settimane sequestrate 17 tonnellate di prodotti

In occasione del periodo pasquale, il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, di concerto con il Ministro della Salute, ha intensificato le attività di controllo di tutti i comparti merceologici e produttivi di beni e servizi connessi alle filiere degli articoli alimentari tipici della Pasqua.

Per il territorio di competenza del NAS di Bologna, nel corso delle ultime settimane, sono state effettuate 240 ispezioni che hanno fatto emergere 45 non conformità con conseguente contestazione di sanzioni amministrative per un importo superiore a 100.000 euro, 4 persone deferite in stato di libertà alle competenti Procure della Repubblica e 44 segnalate alle autorità amministrative. Complessivamente sono state disposte 4 chiusure di altrettante attività operanti nel settore della ristorazione e distribuzione, con oltre 17 tonnellate di alimenti sequestrati per un valore superiore a 300.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento