Ministro Delrio a Bologna, ok al 'Passante di Mezzo': al via i lavori nel 2017

Merola nei prossimi giorni a Roma per firmare l'accordo definitivo dopo il placet dei Ministro. Per il sindaco di Imola e presidente dell'Anci Emilia-Romagna. Daniele Manca, il progetto deve essere "legato alla quarta corsia tra Bologna e Ravenna"

Archiviato definitivamente il Passante Nord "nei prossimi giorni sarò a Roma per firmare l'accordo definitivo per la realizzazione del Passante di Mezzo, un'opera che favorirà moltissimo la viabilità nella nostra città". Parola del sindaco Virginio Merola dopo l'incontro di oggi con il Ministro delle Infrastrutture Graziano Derio a Palazzo D'Accursio. "Penso che questo 6 aprile sia la sintesi perfetta della campagna elettorale che stiamo vivendo. Da un lato c'è un'amministrazione che si impegna ogni giorno per migliorare le condizioni di vita dei cittadini, che sblocca progetti fermi da 15 anni e immagina il futuro dei prossimi 15. Dall'altro lato c'è un'opposizione che passa da Bologna, urla, poi va via, e porta il circo della polemica in un'altra città - scrive Merola su Facebook, facendo riferimento al centro-destra e a leader del Carroccio Matteo Salvini, oggi in città - se qualcuno pensa che io mi faccia condizionare da questa opposizione, da queste urla, dalla ricerca costante del nemico, dell'uomo nero, del capro espiatorio, si sbaglia di grosso. Noi proseguiamo sulla nostra strada forti di due convinzioni: i bolognesi stanno dalla parte di chi lavora per la città, i problemi si risolvono stando insieme e non dividendosi. La divisione aumenta i problemi, l'unità li fa sparire", conclude. 

"Grazie ministro, io ho la biro pronta per la firma". Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha tirato fuori una penna subito che dà il via libera ufficiale al progetto che prevede l'allargamento della tangenziale e dell'autostrada. Il ministro Delrio, oggi a Bologna per il convegno sul ''Progetto strategico metropolitano', si è incontrato in privato con il sindaco che, dopo il placet del titolare delle Infrastrutture, si è dichiarato "molto soddisfatto, è stato un ottimo lavoro. Ci eravamo impegnati a raggiungere questo risultato e grazie al contributo di tutti, in particolare del ministero, l'obiettivo è stato raggiunto. La prossima settimana ci incontreremo per siglare l''accordo".

Per il sindaco di Imola e presidente dell'Anci Emilia-Romagna, Daniele Manca, il progetto deve però essere "legato alla realizzazione della quarta corsia tra Bologna e Ravenna" sulla A14. Perchè "la centralità di Bologna si attua se non rimane un tappo". 

Un accordo che prevede ”di lavorare sull'attuale tracciato, con forti opere di mitigazione e di inserimento paesaggistico. Contemporaneamente- continua Merola- saranno risolti i temi di viabilità e di adduzione con il sistema della tangenziale chiesti dai nostri sindaci. Quindi, davvero un ottimo risultato". Anche perchè "risparmieremo parti di terreno agricolo che sarebbero state cementificate e con questa operazione realizzeremo 400 ettari di bosco attorno al sistema della tangenziale", ha aggiunto. Si tratta dunque di "un progetto di levatura europea, che grazie a questo Governo si sblocca" e così "si sblocca definitivamente- conclude Merola- l''ultima opera infrastrutturale che avevamo in arretrato nella nostra Città metropolitana".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una grande notizia, un obiettivo centrato. Il risultato di un lavoro sinergico fatto da tutti gli attori del territorio che premia la caparbietà, per arrivare, come promesso, in tempi rapidi ad una soluzione per il sistema autostradale di Bologna, un nodo infrastrutturale strategico per tutto il Paese" ha dichiarato il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. "Regione, Città Metropolitana, Comune di Bologna e ministero delle Infrastrutture e dei trasporti hanno trovato - aggiunge  Bonaccini - una soluzione che, prevedendo l'allargamento in sede di autostrada e tangenziale, rappresenta una soluzione accettabile per Società Autostrade ma soprattutto accoglie le istanze e le richieste avanzate dai territori bolognesi coinvolti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento