Lavori Piazza Aldrovandi, spazio a pedoni e alberi: ecco svelato il progetto

Riqualificazione della piazza al via. Così il Comune punta a migliorare la vivibilità e combattere il degrado

Un grande spazio pedonale al centro, nuove panchine, pergolati con rampicanti tra i chioschi del mercato, più illuminazione e traffico deviato nel corsello laterale. Così dovrebbe presentarsi, in futuro, piazza Aldrovandi, uno dei luoghi di Bologna che il Comune intende riqualificare.

Il progetto è stato svelato oggi in commissione a Palazzo D'Accursio. Presentando il piano di riqualificazione, il direttore dell'Urban center, Giovanni Ginocchini, spiega che "nell'elaborare il progetto, si è tenuto conto delle esigenze dei commercianti del mercato e del portico, che chiedono garanzie soprattutto per quanto riguarda il carico e lo scarico delle merci e l'illuminazione; e anche dei residenti, che vogliono degli spazi di socialità soprattutto per anziani e bambini e chiedono anche parcheggi e sicurezza nelle ore notturne".

La dirigente comunale Federica Legnani scende maggiormente nei dettagli, precisando che "il progetto prevede la creazione di uno spazio pedonale al centro della piazza, dove saranno piantati nuovi alberi, l'allargamento del marciapiede sul lato ovest, nuove panchine e l'inserimento di pergolati con rampicanti tra i chioschi". Questo perchè "ora la piazza è organizzata per fasce parallele (portico, chioschi, strada, marciapiede) poco comunicanti tra loro", mentre l'idea del Comune sarebbe di "integrarle trasformando la fisionomia della piazza".

Per quanto riguarda il traffico, l'intenzione è di "spostarlo nel corsello laterale", prevedendo comunque, in alcuni punti, "posti auto, stalli per i motocicli e punti di carico-scarico merci". Questi ultimi, però, "funzioneranno solo in alcune fasce orarie, ancora da determinare con precisione".

Capitolo illuminazione,  "sarà incrementata di parecchio", tanto che le saranno destinati 217.296 euro sui 959.430 di costo totale dei lavori. Si tratta, secondo l'assessore alla Qualità urbana Patrizia Gabellini, di "un punto molto importante, perchè una maggiore illuminazione e la maggiore apertura degli spazi, che sarà ottenuta eliminando anfratti e piccoli spazi chiusi, può aiutare a risolvere il problema del degrado e dei comportamenti impropri e pericolosi durante la notte".
D'accordo con lei anche l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo, che sostiene che "questo è un progetto che salvaguarda le esigenze di pedonalizzazione ma va anche incontro ai residenti, che con la maggiore illuminazione e l'installazione di due telecamere saranno più garantiti". Si tratta, prosegue l'assessore, di "un progetto di bellezza e di qualità, che farà da volano a una migliore vivibilità, con l'isola pedonale che farà da antidoto al degrado e all'uso attuale della piazza come parcheggio selvaggio, e al rilancio del mercato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento