Piazze Santo Stefano e San Francesco: no a musica e alcol, firmata l'ordinanza

Divieto, a partire dalle 21 di oggi, 23 maggio, di consumo di bevande in vetro e lattina e di alcolici in qualsiasi contenitore

Divieto, a partire dalle 21 di oggi, 23 maggio, di consumo di bevande in vetro e lattina e di alcolici in qualsiasi contenitore, di utilizzare qualsiasi strumento musicale e qualsiasi altro oggetto utilizzato come strumento musicale e per la diffusione di suoni, il divieto di utilizzare apparecchi di riproduzione musicale e/o destinati alla diffusione di suoni nell’ambiente.

E' il contenuto dell'ordinanza firmata dal Sindaco Virginio Merola "per contrastare fenomeni di degrado urbano e tutelare la quiete dei residenti delle aree di piazza San Francesco e Santo Stefano" si legge nella nota di Palazzo D'Accursio "tutela il decoro ribadendo anche il divieto di abbandono di rifiuti. L’area nella quale l’ordinanza sarà in vigore, tutti i giorni dalle 21 alle 7 del giorno dopo e fino al 30 settembre 2019, è quella di piazza San Francesco (fino a piazza Malpighi e via del Pratello), via del Borghetto e via de’ Marchi e di piazza Santo Stefano".

Sanzioni

Le violazioni sono sanzionate con multe che vanno da 100 a 500 euro (200 euro in misura ridotta) ed è disposto il  sequestro amministrativo: prima della contestazione della violazione, il trasgressore viene diffidato a sanarla interrompendo il comportamento che l'ha determinata. Se ciò non accade immediatamente, scatta la sanzione. La violazione invece del divieto di suonare strumenti musicali o utilizzare apparecchi destinati esclusivamente alla riproduzione e diffusione sonora comporta la sanzione amministrativa da 300 a 500 euro (400 euro in misura ridotta). Si applica inoltre la sanzione amministrativa accessoria della confisca degli strumenti di produzione o diffusione di musica o altri suoni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Castel San Pietro, litigi frequenti nel bar mal frequentato: giù le serrande per 7 giorni

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

Torna su
BolognaToday è in caricamento