Piazza dell'Unità, ancora danneggiata lapide in Bolognina, Merola: 'La ricostruiremo'

Il cippo ricorda la 'svolta della Bolognina', ovvero l'inizio della fine del Pci, nel 1989, ma anche la battaglia tra partigiani e nazifascisti del 1944

Foto: Tw Virginio Merola

"Ancora una volta danneggiata la lapide di piazza dell'Unità dedicata alla battaglia della Bolognina. All'idiozia di chi distrugge sapremo sempre rispondere con l'intelligenza di chi ricostruisce. Il 25aprile ci ha insegnato anche questo".

E' il messaggio che il sindaco Virginio Merola ha scritto sui social, dopo che ignoti questa notte hanno nuovamente danneggiato, questa volta anche con colpi di martello, in piazza dell'Unità una lapide commemorativa.

Anche il presidente del quartiere Navile, Daniele Ara, esprime "ferma condanna per un gesto, compiuto tra il 21 e il 25 aprile". Il "simbolo della falce e martello, rappresentativo di una parte non trascurabile di quel movimento popolare che fu la Resistenza, associato a quella immagine di incivile devastazione aumenta l'indignazione". Ara invita "tutte le forze politiche e le associazioni del quartiere a condannare tempestivamente l'episodio e invito i cittadini a partecipare alle iniziative che domani si terranno in diversi luoghi del quartiere, soprattutto a quella di piazza dell'Unita' che avra' luogo a partire dalle 11.30". Parole di sdegno anche dell'assessore al Bilancio Davide Conte: "E' necessario rimetterla al suo posto". 

Posato nel 2009 il monumento recita un messaggio che, prima di commemorare i partigiani caduti nella feroce battaglia che si consumò il 15 novembre 1944, celebra anche la cosiddetta 'svolta della Bolognina', con la quale negli stessi giorni del 1989 Achille Occhetto, allora segretario Pci, fece un discorso con il quale di fatto iniziò la fine del Partito comunista italiano, un evento ancora oggi molto discusso nel mondo della sinistra.

A fianco della lapide sfregiata, un'altra lapide storica posata nel 1994 per il 50esimo anniversario, non è stata invece danneggiata, così come quella posizionata nel 1964 per 20esimo anniversario, incastonata sul muro della palazzina al civico 5 della piazza.

Dopo la segnalazione questa mattina arrivata alle forze dell'ordine, la lapide danneggiata è stata repertata dalla Polizia scientifica. La Digos ha visionato le telecamere in zona alla ricerca di elementi utili per risalire all'identità di chi ha compiuto il gesto. L'atto non è stato ancora rivendicato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maltempo, frana a Borgo Tossignano: case travolte dal fango, residenti evacuati

  • Cronaca

    Incendio in casa: appartamento a fuoco, morta una donna

  • Elezioni

    Europee, Consoli (FN): “Oggi Fiore con me, piazza concessa dopo lunga ‘malattia’ ”

  • Cronaca

    Via della Foscherara: 'Pistola puntata contro, rapinati in tabaccheria'

I più letti della settimana

  • Incidente a Pianoro, frontale Lamborghini-Minicooper: Futa bloccata

  • La seconda vita del clochard Gennarino: ora ha una casa e un libro in cantiere

  • Morta dentro la Ex Staveco: è una donna di circa 20 anni

  • Terremoto in Appennino: scossa avvertita a Castel D'Aiano

  • 20enne morta alla Ex Staveco: a chiamare i soccorsi un uomo, ora irreperibile

  • Ragazza travolta dal bus: è grave in ospedale

Torna su
BolognaToday è in caricamento