Da via Petroni a piazza Verdi, nuovi orari chiusura locali e stop a concerti

Chiusura dalle ore 00.30 alle ore 7 dalla data odierna al 30 settembre 2012: è l'ordinanza del sindaco dopo i disordini in zona universitaria. Stretta anche su concerti: band 'scacciate' dalla piazza, cambia a programmazione culturale estiva

Da via Petroni a piazza Verdi al via stretta sugli orari dei locali notturni, multe salate in vista, bandite le bottiglie di alcol in strada e stop ad alcuni concerti all'aperto: così l'Amministrazione accoglie le lamentele dei residenti, rinvigorite dopo gli ultimi disordini in zona universitaria.

In tempi record - come promesso- parte la nuova ordinanza del  Sindaco, Virginio Merola, a motivazione "la  tutela  della sicurezza urbana e l’incolumità pubblica in relazione  ai  fatti  di  estrema gravità avvenuti nella serata di sabato 9 giugno  scorso,  quando alcune persone, in risposta alla reazione di alcuni residenti  esasperati  dai  livelli  intollerabili  di  rumore e schiamazzi prodotti,  hanno  proferito minacce e sfondato il portone d’ingresso di uno stabile di via Petroni".

ORARI. Il  provvedimento,  adottato in via d’urgenza, è immediatamente esecutivo e resta in vigore fino al 30 settembre 2012, si legge nelal nota promulgata da Palazzo d'Accursio. L'ordinanza prevede nello specifico "per  gli  esercizi  di  somministrazione  al pubblico di alimenti e bevande  ubblici, i laboratori artigianali alimentari, gli esercizi di vicinato del settore  alimentare  e  misto situati nell’area ricompresa tra via Giuseppe Petroni  dal  numero  civico 11 (lato dispari) e dal numero civico 16 (lato pari)  fino  all’intersezione  con piazza Verdi la chiusura dalle ore 00.30 alle ore 07.00 dalla data odierna al 30 settembre 2012."

Sugli  altri  procedimenti amministrativi come l'ordinanza lattine e vetro è avviato il lavoro  istruttorio  che  vedrà  il  coinvolgimento  delle associazioni dei commercianti  e  degli  altri  soggetti previsti dalle procedure, con tempi adeguati.

DURE SANZIONI Oltre a quelle pecuniarie - da 300 euro a 500 euro - sono previste le seguenti sanzioni accessorie: "3  giornate  di  sospensione dell’attività in caso di accertamento della seconda   violazione   all’orario   di  chiusura  previsto  dalla  presente ordinanza; 5  giornate  di  sospensione dell’attività in caso di accertamento della terza violazione all’orario di chiusura previsto dalla presente ordinanza; 30  giornate  di sospensione dell’attività in caso di accertamento della quarta violazione all’orario di chiusura previsto dalla presente ordinanza."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONCERTI. L'assessore alla cultura, in accordo con il gestore  dei  concerti  in piazza Verdi, ha stabilito che una parte degli stessi si svolgerà all'interno  delle  Scuderie  anziché  all'aperto.  "La decisione - si precisa dal Comune - avrà effetto da domani e riguarderà l'insieme della programmazione: sei concerti del gestore e quattro del Comune -  Teatro Comunale, restano all'aperto. Si  conferma pertanto la programmazione culturale di qualità, mentre prende avvio  con  Vicolo Bolognetti e Botanique una diversificazione dell'offerta culturale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

Torna su
BolognaToday è in caricamento