Centro Storico: lei è incinta, lui la picchia in strada

Agli agenti ha riferito di aver già abortito dopo un pestaggio

La Polizia ha arrestato ieri sera un cittadino tunisino di 20 anni per maltrattamenti. E' accusato di aver malmenato la sua fidanzata e convivente incinta.

A chiamare il 118 ieri sera alle 20 un passante che le ha prestato il primo soccorso in una via del centro storico, poi il personale sanitario ha, come di prassi, avvisato la Polizia poichè la ragazza aveva riferito di essere stata picchiata dal suo fidanzato.

Lei, 22 cittadina marocchina, residente in città e regolare è stata sentita dagli agenti, ai quali ha dato la stessa versione: pur essendo al terzo mese di gravidanza era stata colpita a calci e pungi anche sull'addome e ha aggiunto che circa due anni fa aveva abortito dopo un pestaggio. Purtroppo però non aveva denunciato.

Urla di donna dalla casa vicina: incinta e maltrattata, compagno in manette

Grazie alle descrizioni, le volanti rintracciano il 20enne poco dopo in un bar in via di Bibbiena: tenta la fuga, ma viene bloccato e ammanettato. A suo carico aveva qualche precedente per droga e aveva in atto la misura di obbligo di firma. Ora è alla Dozza in attesa di convalida dell'arresto. La giovane è stata portata in ospedale, non sono stati riscontrati traumi gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento