Spaccio in strada e in casa Pieve di Cento: due in manette

Sequestrato un etto tra hashish e marijuana. Attività congiunta tra carabinieri e polizia locale

Si è conclusa con due arresti l’operazione congiunta contro lo spaccio di stupefacenti condotta l’altra notte da personale della Polizia Locale “Reno Galliera” unitamente a militari della Stazione Carabinieri di Pieve di Cento. Si tratta di un cinquantaduenne residente in paese e di un ventiseienne, incensurato, di Cento. Per entrambi l’accusa è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso.

Gli arresti sono stati convalidati dal Tribunale di Ferrara, competente per il territorio di Pieve di Cento. Per entrambi è già stata individuata la data del processo: fino ad allora il primo, già gravato di un precedente specifico, avrà l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria, mentre per il secondo, come detto incensurato, non è stata adottata alcuna misura cautelare.

Tutto è iniziato grazie ad un’attività condotta nell’abitato di Pieve di Cento da personale in abiti e borghesi e con veicoli senza insegne, che ha consentito di individuare due giovani centesi in possesso di piccole dosi di cannabis che avevano appena acquistato dal ventiseienne. Quest’ultimo era stato visto poco prima dagli agenti uscire dall’abitazione del cinquantaduenne.

Le successive perquisizioni personali e domiciliari, eseguite presso le abitazioni dei due arrestati, hanno consentito di sequestrare complessivamente oltre un etto di cannabis, tra marijuana e hashish, oltre ad un bilancino di precisione utilizzato per pesare le dosi di stupefacente prima della vendita. I due giovani centesi che avevano acquistato lo stupefacente sono stati segnalati alla Prefettura di Bologna come consumatori. 
 
“Ritengo che per Pieve e per tutta l'Unione Reno Galliera – commenta Luca Borsari, sindaco di Pieve di Cento - questa operazione sia l'ennesima dimostrazione di come le nostre forze dell'ordine sappiano collaborare fra di loro in maniera estremamente efficace, dimostrando come e quanto la nostra Polizia Locale e i nostri Carabinieri operino quotidianamente per far rispettare le regole. Spero che questa nuova impresa serva come insegnamento per tutti coloro che ancora non hanno capito che il rispetto delle regole è per noi una assoluta priorità. Ringrazio di cuore gli uomini e le donne delle nostre forze dell'ordine che ogni giorno si spendono e si sacrificano per le nostre comunità". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento