Il 'Pino sciarpa' torna in città: cappelli e sciarpe sospese per le persone senza fissa dimora

Si rinnova anche quest'anno la tradizione del piccolo albero in piazza

Foto Dire

Il "Pino Sciarpa" torna in città. L'albero da addobbare con cappelli e sciarpe usate per le persone senza fissa dimora. "Grazie all'iniziativa dell'associazione Guardian Angels ed all'associazione Reuse with love- scrive l'assessore comunale Marco Lombardo su Facebook- si rinnova anche quest'anno la tradizione del piccolo albero di sciarpe sospese appena fuori da Palazzo d'Accursio. Ora tocca ai cittadini bolognesi tenere l'albero 'addobbato' sotto le feste: se ci passate davanti, potete donare una sciarpa, un paio di guanti, un berretto di lana". "Sappiamo bene che è solo un simbolo- prosegue Lombardo-. La sostanza dell'azione amministrativa è il piano freddo che ogni anno viene potenziato per rispondere ai bisogni delle persone senza fissa dimora. Ma il Natale è fatto anche di simboli. I simboli sono utili perchè ci aiutano a riflettere ed a pensare a chi è al freddo"

Potrebbe interessarti

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il Jackpot a Bologna

  • Incidente mortale bici-furgone: vittima un professore dell'Alma Mater

  • Incendio treno Frecciarossa: prende fuoco il pacco batterie, convogli evacuati

  • Malore sulla Torre degli Asinelli: traffico interrotto, soccorsi sul posto

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • Incidente sul lavoro: operaio muore schiacciato a Crespellano

Torna su
BolognaToday è in caricamento