Pioggia e maltempo: fiumi in piena, frane, strade chiuse e smottamenti

I Vigili del Fuoco non si sono fermati un attimo questa notte e sono ancora al lavoro su diverse zone critiche del bolognese, compresa Imola

Foto di Gaetano Guglielmino

Una notte decisamente movimentata per i Vigili del Fuoco, che sono intervenuti su tutto il territorio per diverse situazioni critiche: la pioggia battente delle ultime ore ha infatti provocato frane, smottamenti e allagamenti, con la conseguente chiusura di alcune strade. Non sono stati registrati feriti. 

Nel primo mattino di oggi è esondato il fiume Sillaro in due punti di campagna, fortunatamente non abitati. I Vigili del fuoco sono sul posto assieme ai Carabinieri, am da un primo sorvolo in elicottero non sembrerebbero esserci stati danni a case o persone rimaste isolate. A Castenaso il torrente Idice è esondato, allagando anche una cantina.

Particolarmente colpita anche la Valle del Samoggia, dove gli interventi sono stati molti e molti sono gli smottamenti con conseguenti danni: tra i comuni più colpiti Savigno e il vicino comune di Monte San PIetro.  Problemi a Monterenzio, dove è stata chiusa via Mingardona e ci sono strade interrotte anche a Marzabotto. Ieri sera critica anche la Porrettana e sono in corso degli interventi a Imola, in particolare lungo gli argini di Sesto Imolese. A Monteveglio frana in zona abbazia. A Pianoro, il Comune è intervenuto nelle ultime ore per uno smottamento a Tazzola località Cà di Pippo, zona via Monte delle Formiche.

Anche oggi è emergenza maltempo: l'allerta è diventata rossa per le piene dei fiumi e da Arpae si confermano nel bolognese temporali e vento. Il Comune ha prorogato l'accensione dei termosifoni di un'altra settimana.

A Pieve di Cento, per ragioni di sicurezza e  in relazione alla piena del fiume Reno, la Polizia locale ha appena chiuso  al transito la passerella pedonale del "ponte vecchio", sulla via Provinciale Cento, che collega Pieve a Cento. La chiusura permarrà fino al completo passaggio del colmo di piena, previsto per il tardo pomeriggio di oggi. 

Tra Bazzano e Monteveglio ieri sera è stato registrato un allagamento a a causa della rottura di qualche argine.

Meteo, le previsioni per questa settimana

Come conferma il Centro Meteo Emilia-Romagna, sono diversi i corsi d’acqua che presentano criticità, superando la massima soglia di allerta, corrispondente a una piena molto significativa con diffusi fenomeni di erosione e trasporto solido. Osservati speciali sono al momento il Savio, il Marzeno (Lamone), il Senio e il Sillaro, tutti superiori a soglia 3. Senza dimenticare dei numerosi corsi d’acqua che han superato soglia 2 oppure che dopo aver raggiunto soglia 3 sono in rientro a quella inferiore. Su tutti il Secchia che ha causato nella serata di ieri qualche disagio nel Modenese, comportando l’evacuazione di alcune persone nonché la chiusura dei ponti e delle scuole questa mattina. Disagi anche sulla Romagna, con frane e alberi caduti, nonché alcune strade verso l’Appennino interrotte per allagamenti. Di seguito i grafici in tempo reale del monitoraggio idrometrico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, quattro feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento