Le Ferrovie 'sfrattano' la Polfer, i sindacati: 'Trattata come merce in saldo'

Gli agenti di Polizia Ferroviaria dovranno abbandonare la caserma: 'Attivata la procedura di risoluzione del contratto di locazione

''Sfrattata'' dalle Ferrovie. Gli agenti della Polfer dovranno abbandonare la caserma di via Casarini, nel quartiere Navile, ma i sindacati non la mandano giù. 

In una lettera aperta chiedono al presidente della Regione Stefano Bonaccini, al sindaco Virginio Merola, al questore Ignazio Coccia, al prefetto Ennio Mario Sodano, e al presidente dell''associazione delle vittime della strage del 2 agosto Paolo Bolognesi, oltre che ai politici e ai cittadini, "come sia possibile che, nella città dove si sono consumate le più sanguinose stragi ferroviarie, chi ne garantisce la sicurezza venga umiliato".

Nella lettera, Siulp, Siap, Silp-Cgil, Ugl Polizia, Uil Polizia, e Consap-Anip spiegano che la notizia "è stata ufficializzata il 4 ottobre da una circolare del dirigente della Polizia ferroviaria Emilia-Romagna, in cui si precisa che ''lo stabile sarà restituito a terzi, in quanto è stata attivata la procedura di risoluzione del contratto di locazione'' da parte delle Ferrovie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una scelta "unilaterale e inaccettabile" da parte del Gruppo Fs, per i sindacati, che lamentano "il mancato coinvolgimento dei soggetti interessati", oltre al fatto che "non è stata fatta una valutazione delle ricadute sulla sicurezza della città, in particolare degli obiettivi a rischio come la stazione". Anche perchè, ricordano, "l''unico immobile disponibile per i poliziotti è stato ricavato nello Scalo merci San Donato, a oltre 10 chilometri dalla stazione, tra i binari abbandonati, e senza infrastrutture come i trasporti pubblici". quindi la Polfer non si trattata come ''merce in saldo'', ma i sindacati sperano di "aprire un ragionamento per coniugare le esigenze delle Ferrovie con il bisogno di sicurezza dei cittadini e la dignità di chi la garantisce". (agenzia dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Positivo al Covid, continua ad andare a lavorare in pizzeria. Il sindaco: "Inaccettabile, siano sanzionati con severità"

Torna su
BolognaToday è in caricamento