Biciclette, stretta della Polizia Municipale: raddoppiate le multe

Un report degli interventi della Polizia Municipale è stato reso noto dal Comune. Sanzionati i 'furbetti' del traffico, ma anche parcheggiatori e commercianti abusivi. Ad avere la peggio i ciclisti

Foto di repertorio

Un report degli interventi del mese della Polizia Municipale è stato reso noto dal Comune di Bologna. Non sono stati sanzionati solo i 'furbetti' del traffico, ma anche parcheggiatori e commercianti abusivi. 

Ad avere la peggio sono stati comunque i ciclisti: 47 violazionile violazioni accertate, di cui 31 in movimento (circolazione sotto i portici, sul marciapiede, mancato uso della pista ciclabile, semaforo rosso). Il dato raffrontato a quello totale del 2016 - 444 violazioni elevate - e a quello totale del 2015 - 553 sanzioni per violazioni alle norme del Codice della Strada - relative alle più varie infrazioni, evidenzia una maggiore attenzione alla circolazione delle bici. I vigili si sono concentrati anche sulla sicurezza stradale: 25 violazioni sono state elevate per mancanza dei dispositivi di segnalazione visiva (luci anteriori e posteriori, catadiottri) nonché per mancanza di dispositivi di segnalazione acustica. Nella conferenza stampa tenuta ieri nel suo comitato elettorale il sindaco Virginio Merola ha richiamato al rispetto delle regole della strada da parte di tutti: "La città non è una pista per go kart", ha detto.

SENZA FISSA DIMORA E QUESTUA. Dall’inizio del corrente mese sono state comminate 82 sanzioni  all’art.17 del  regolamento di polizia urbana di cui 45 relative a bivacchi, occupazioni e turbativa al decoro urbano oltre numerosi allontanamenti di persone già identificate e contravvenute  in particolare: 25 sanzioni nella “T”, 15  in Piazza Maggiore e 5 in zona Marconi. Le rimanenti 37 violazioni riguardano invece il fenomeno della questua molesta/accattonaggio e si concentrano principalmente: nella zona “T” (29 violazioni), zona San Donato (2 violazioni), zona  Saffi (2 violazioni), zona Costa-Saragozza (2 violazioni), sui viali di circonvallazione (1 violazione). 

LAVAVETRI, MERCI CONTRAFFATTE, PARCHEGGIATORI ABUSIVI. Dall’inizio del corrente mese sono state comminate 10 sanzioni per esercizio dell’attività di lavavetri di cui sei nella zona San Donato, una nella zona Savena e tre nella zona Costa-Saragozza. Sono state elevate due violazioni al codice della strada nella zona Ospedale Maggiore/ Prati di Caprara per esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore.

Sono state verbalizzate sei persone per esercizio di commercio abusivo su area pubblica con sequestro di 150 pezzi di merce varia e 33 pezzi di merce contraffatata, per tale ultima  tipologia  si è provveduto anche ad inoltrare notizia di reato alla locale Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento