Spedizioni punitive ad Alto Reno, "Dacci i soldi che ci devi": due in arresto

Rivendicavano di aver ceduto del "fumo" che non era stato pagato, così erano iniziati pestaggi e intimidazioni. Minacciata anche la madre

Un credito di droga di poco più di 200 euro sarebbe alla base delle minacce e degli agguati messi a segno ai danni di un 21enne a partire dalla primavera di quest'anno, fino a quando i Carabinieri di Vergato hanno arrestato per estorsione e lesioni personali un bolognese di 21 anni e un cittadino marocchino di 30, regolare sul territorio italiano, residente a Ozzano. 

I due arrestati frequentavano il paese dell'Appennino e la vittima frequentava Bologna, così si erano incontrati spesso: i primi rivendicavano di aver dato del "fumo" al 21enne che non era stato pagato, così erano iniziate delle vere e proprie spedizioni punitive, con pestaggi e intimidazioni.

In un caso i due erano arrivati a telefonare alla madre del 21enne e a spaventarla con la minaccia di una violenza sessuale, fino all'arresto effettuato la scorsa settimana nel territorio di Porretta Terme.

Sequestrano un uomo a scopo di estorsione: quattro arresti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Il centro di Bologna diventa il set di "Diabolik": cambia la viabilità

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • Lutto nel mondo della moda, morta Giorgia Mattioli

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Incidente a San Lazzaro: centauro ferito, caccia all'auto pirata

Torna su
BolognaToday è in caricamento