Intrusione alle Poste: obiettivo le carte di credito in consegna

Due uomini arrestati dalla polizia. Le tessere in consegna sono solitamente usate per compiere truffe e raggiri

Doppio arresto nella notte alle poste di via Zanardi. Al centro di smistamento, nel settore transiti speciali sono state fermati in due, un 45enne e un 48enne, cittaidni italiani, sorpresi mentre stavano rubando ingenti quantitativi di carte di credito e bancomat, in consegna presso i legittimi proprietari. Nelle buste delle tessere, anche i relativi pin.

E' successo tutto intorno alle 22:30 di ieri. I due, del tutto sconosciuti al perosnale in servizio, sono stati visti aggirarsi negli impianti dalle telecamere. Quando gli agenti sono arrivati uno dei due aveva già preso 537 buste, mentre il suo compare ne aveva già aperta qualcuna. Entrambi con precedenti proprio per furto alle poste, sono stati arrestati. Sul posto anche la polizia scientifica. 

I furti di carte di credito sono tipici di gruppi di malviventi specializzati nel furto di identità bancarie, per porre in essere la sottrazione del denaro dei correntisti, truffe e raggiri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento