Via del Pratello in festa il 25 aprile, vietate bottiglie di vetro e lattine: multe fino a 500 euro

In concomitanza con l'evento il sindaco ha emesso un'ordinanza restrittiva circa la vendita di bevande per "prevenire situazioni di degrado e episodi di insicurezza"

Divieto  di vendita d'asporto di bevande alcoliche e di bevande analcoliche in  lattina  o  contenitori  di  vetro  durante la manifestazione "Pratello R'Esiste"  di  sabato 25 aprile. Lo ha stabilito il Sindaco Virginio Merola con  un'ordinanza  che  interessa  tutta la zona del Pratello, per tutto il periodo  della  manifestazione, sentito il parere del Quartiere Saragozza e degli organizzatori della manifestazione.

L'ordinanza - spiega l'Amministrazione - mira a "prevenire situazioni di degrado e episodi di insicurezza derivanti  dalla vendita di bevande in contenitori di vetro o lattina - che in  manifestazioni  simili  possono essere consumate in grandi quantità - e dall'abuso di alcol in strada."

Nello specifico il Sindaco vieta dalle ore 16 del 25 aprile, fino alla fine della  manifestazione, ai titolari di pubblici esercizi di somministrazione di  alimenti  e  bevande,  di esercizi commerciali e laboratori artigianali alimentari,  agli  esercenti  il commercio su area pubblica, la vendita per asporto,  anche  mediante  distributori automatici, di bevande alcoliche di
qualsiasi  gradazione  ed  in qualsiasi contenitore nonché di altre bevande contenute in lattine e contenitori di vetro.

Ai  divieti dell'ordinanza si aggiunge poi quanto previsto dall'articolo 14 comma  1 del Regolamento di Polizia Urbana che prevede il divieto, dalle 22 alle  6  del  giorno  successivo,  della  vendita  per  asporto  di bevande alcoliche  di  qualunque  gradazione, nonché di ogni altra bevanda posta in contenitori  di  vetro  o  lattina,  da  parte  dei  pubblici  esercizi  di somministrazione   di   alimenti   e   bevande,  circoli  autorizzati  alla somministrazione  di  alimenti  e  bevande, degli esercenti il commercio su area  pubblica  e  degli esercizi artigianali e commerciali nonché mediante distributori automatici.

Il  perimetro  di  applicazione  del  divieto  riguarda  le vie interessate dall'evento:  via  del  Pratello,  via  Pietralata,  via Calari, piazza San Francesco,  oltre  a  tutte le strade trasversali a quelle indicate per una distanza di 500 metri.
I  trasgressori potranno incorrere in sanzione amministrativa pecuniaria da 300 a 500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 2 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 7 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

  • “Mio padre ha perso il lavoro e il frigorifero è vuoto, aiutateci": adolescente chiede aiuto al 112

Torna su
BolognaToday è in caricamento