Prati di Caprara, 500 in marcia verso Piazza Maggiore: "Il progetto del Comune è assurdo"

Una marcia verso Piazza Maggiore: "Consideriamo il progetto del Comune una follia e dopo ieri lo pensiamo ancora di più"

Foto DIRE

Alberi umani con tronchi di cartone e rami attaccati al corpo nei modi piu' strani, fischietti per simulare il verso degli uccelli, o in mancanza anche riprodotti con la suoneria del cellulare. È partita dall'ex CRB di via Marzabotto la manifestazione pro-Prati di Caprara.

Sull'onda della piazza ambientalista dello sciopero contro i cambiamenti climatici qualche centinaio di persone, forse 500, sta marciando verso piazza Maggiore attraverso la periferia a ovest di Bologna, lambendo gli stessi amati Prati di Caprara. "Ci colleghiamo ad una battaglia che sta diventando globale", sottolinea l'ex segretario provinciale Cgil Danilo Gruppi, esponente del comitato Rigenerazione no speculazione: "Consideriamo il progetto del Comune una follia e dopo ieri lo pensiamo ancora di piu'", dice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento