Prati di Caprara, 500 in marcia verso Piazza Maggiore: "Il progetto del Comune è assurdo"

Una marcia verso Piazza Maggiore: "Consideriamo il progetto del Comune una follia e dopo ieri lo pensiamo ancora di più"

Foto DIRE

Alberi umani con tronchi di cartone e rami attaccati al corpo nei modi piu' strani, fischietti per simulare il verso degli uccelli, o in mancanza anche riprodotti con la suoneria del cellulare. È partita dall'ex CRB di via Marzabotto la manifestazione pro-Prati di Caprara.

Sull'onda della piazza ambientalista dello sciopero contro i cambiamenti climatici qualche centinaio di persone, forse 500, sta marciando verso piazza Maggiore attraverso la periferia a ovest di Bologna, lambendo gli stessi amati Prati di Caprara. "Ci colleghiamo ad una battaglia che sta diventando globale", sottolinea l'ex segretario provinciale Cgil Danilo Gruppi, esponente del comitato Rigenerazione no speculazione: "Consideriamo il progetto del Comune una follia e dopo ieri lo pensiamo ancora di piu'", dice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Harry e Megan a Bologna dopo l’addio alla Regina: l’ironia sui social

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Cade dalle scale mentre scende dalla Torre Asinelli: soccorsi sul posto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

Torna su
BolognaToday è in caricamento