Tper, sciopero Sgb: 'Autisti non hanno tempo neanche per andare in bagno'

La protesta davanti al Comune in piazza Maggiore. Nel mirino anche zone 30 e tempi di percorrenza

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Gli autisti di Tper? Non hanno neanche il tempo di "fermarsi un attimo per fare la pipi'". È l'sos lanciato dall'Sgb, che per oggi ha proclamato uno sciopero dei dipendenti dell'azienda di trasporto con presidio davanti al Comune, in piazza Maggiore.

Per il sindacato di base le difficoltà nascono da problemi di organico, tempi di percorrenza e norme che rendono la vita in mezzo al traffico "sempre più complicata". Da ultimo, spaventa anche l'estendersi delle zone con limite a 30 chilometri orari su cui interviene anche il nuovo Pgtu.

Quello di oggi è "l'ennesimo sciopero di un percorso nato alcuni mesi fa- ricorda Alessandra Cuozzo di Sgb, durante il presidio- che all'inizio riguardava il reparto della sosta e una gestione degli accertatori che impediva loro di fruire liberamente di ferie e permessi".

Ma nel frattempo "le medesime problematiche sono state evidenziate anche dagli autisti", quindi "in tutta l'azienda esiste una difficoltà rispetto alle regole imposte da Tper e dal Comune", che impedisce ai lavoratori di "vivere la propria vita privata e fare il proprio lavoro in maniera corretta".

Per quanto riguarda la sosta, le recenti nuove assunzioni hanno risolto solo "in piccolissima parte" il problema "e sicuramente non quanto auspicavano gli accertatori", afferma Cuozzo. Gli autisti, invece, sono "sempre piu' esasperati dalle tempistiche" da rispettare e "anche dalle regole che piano piano il Comune inserisce per migliorare il Piano traffico- continua la rappresentante di Sgb- che ormai non permettono loro neanche di fermarsi un attimo per fare la pipì".

"Ci vorrebbe sicuramente un'immissione di personale nuovo e anche formato per determinati servizi. Una delle problematiche che e' emersa, ad esempio- riferisce la sindacalista- è che i filovieri sono sempre meno e quindi non hanno più possibilità di fare cambi turni, perché da anni non sono stati fatti i corsi e quindi non sono stati formati nuovi filovieri".

La somma di tutto ciò è "un problema che riguarda si' accertatori e autisti dipendenti di Tper, ma che ha anche una ricaduta su chi dell'autobus fruisce- avverte Cuozzo- che vorrebbe avere un trasporto sicuro e con persone che guidano in tutta tranquillita' e si ritrova invece con persone sempre piu' stressate, che devono correre per rispettare i tempi".

In tutto questo, Tper "non intende né iconoscerci né farci partecipare ad alcun tavolo", afferma Cuozzo: invece, avendo Sgb "una certa rappresentanza tra i lavoratori, crediamo sia giusto che si confronti anche con noi". (Pam/Dire)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    People Mover, le immagini del viaggio tra Lazzaretto e aeroporto - VIDEO

  • Cronaca

    Neve, Bologna già imbiancata | VIDEO

  • Cronaca

    L'anno che verrà: in via D’Azeglio le luci cantano Dalla / VIDEO

  • Cronaca

    Nel magico presepe di via Azzurra| VIDEO

Torna su
BolognaToday è in caricamento