Ricatta prete con video e foto dei loro incontri osè: arrestata

27enne arrestata per estorsione: avrebbe chiesto del denaro al parroco dicendo di avere le prove dei loro incontri a 'luci rosse' e di essere pronta a divulgarle sul web

Sarebbe stata pronta a divulgare foto e video che avrebbero testimoniato incontri a 'luci rosse' avuti con un sacerdote, a consegnarli ai parrocchiani e addirittura al vescovo. Per non farlo avrebbe preteso denaro. Autrice del presunto ricatto ai danni dell'uomo di chiesa - un 75enne parroco di una parrocchia di Bologna - una ragazza rumena di 28 anni, tratta in arresto dai carabinieri con l'accusa di estorsione.

E' successo dopo che il parroco ha denunciato l'episodio ai militari: il denaro versato alla giovane in più "rate" si aggirerebbe sui 1.700 euro, ma le richieste erano diventate sempre più pressanti, così il prete esasperato si è rivolto ai carabinieri che l'hanno bloccata poco prima che la donna partisse per il suo paese.

Gli inquirenti hanno trovato riscontro nel telefono cellulare della rumena, dove sono stati trovati filmati dei rapporti intimi, e ascoltando altri testimoni: il vice-parroco che ha confermato la relazione e un parrocchiano al quale la donna aveva "offerto" i filmati a scopo di ricatto. 

I due si erano conosciuti qualche mese fa perchè la giovane, separata e con figli a carico, si trovava in difficoltà. Il parroco, secondo il racconto della 28enne, avrebbe preso a cuore la sua situazione e ha così iniziato ad aiutarla. Sarebbe poi iniziata una relazione intima tra loro interrotta il mese scorso, in maniera brusca. Una liaison durata circa 4 mesi, nel corso dei quali il prete - sempre secondo la giovane - le avrebbe dato del denaro sua sponte. Ora la donna è in carcere in attesa di convalida. Il fascicolo è affidato al PM Enrico Cieri. 

     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento