venerdì, 19 settembre 18℃

Imola, sesso a pagamento nei bagni pubblici sotto la galleria in Via Appia

E' il pidiellino Carapia a deniunciare il "giro" di prostituzione a pochi passi dal Comune di Imola: "Un esempio di ipocrisia e disinteresse dell'Amministrazione"

Redazione 26 agosto 2013

Prostituzione nelle toilette pubbliche a pochi passi dal Comune di Imola: "Donne giovani o attempate o addirittura  ragazzini che ricevono clienti, di poche pretese, nelle toilette accessibili a tutti a pochi passi dal Comune . E' l'ennesimo allarme sulla sicurezza e degrado che interessa il Centro Storico di Imola". A denunciare la problematica Simone Carapia, esponente Pdl di Imola.

Annuncio promozionale

I bagni pubblici sotto la galleria in Via Appia, a due passi dal municipio e dalla piazza Matteotti "Un esempio di ipocrisia e disinteresse dell'Amministrazione. Anche i meno attenti e informati sanno che in quei bagni a tutte le ore del giorno ci si può imbattere in prestazioni sessuali di ogni tipo, con  donne giovani o attempate che per pochi euro  si vendono o offrono prestazioni sessuali occasionali. Per questo ho presentato un documento ispettivo per chiedere  che l’Amministrazione attivi immediatamente il Comando di Polizia Municipale per predisporre un piano di controllo della zona sopracitata, in modo da ristabilire  il giusto decoro e ordine pubblico"

Simone Carapia
Imola
imola
prostituzione

Commenti