Chiusura Hub via Mattei, operatori in presidio: "No deportazioni, no licenziamenti"

I numeri: 180 migranti da trasferire e 35 posti di lavoro a rischio

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Continua la mobilitazione degli operatori dell'Hub di via Mattei, che in base a quanto annunciato dalla Prefettura sta per chiudere per ristrutturazione. Dopo gli interventi dei giorni scorsi, dal palco della Repubblica delle Idee in piazza maggiore, stamattina i lavoratori e le lavoratrici si sono ritrovati in presidio davanti alla Prefettura di Bologna.

Bandiere di Adl, Usb e di Mediterranea e in mezzo ai lavoratori, a inizio presidio, anche alcuni consiglieri comunali: Francesco Errani del Pd e Federico Martelloni di Coalizione civica. Il sit-in era stato convocato perché era in programma un incontro tra la Prefettura e i gestori dell'Hub che però, a quanto riferiscono i sindacati, è stato annullato ieri sera. 

Potrebbe Interessarti

  • Incidente in A1: morte tre donne, le immagini dei soccorsi | VIDEO

  • VIDEO|Via Indipendenza: autobus Tper 'va in fumo'

  • VIDEO| Rapinatori arrestati in tangenziale

  • Stop a nuovi bar, internet point e Compro oro in centro \ VIDEO

Torna su
BolognaToday è in caricamento