Arrestato dopo inseguimento: calci e pugni agli agenti mentre va in tribunale

Aveva già fatto parlare di sé il 28enne arrestato dopo un lungo inseguimento in centro. Ieri ha rimediato altre tre denunce

Foto archivio

Aveva già fatto parlare di sé due giorni fa il cittadino gambiano di 28 anni arrestato, dopo un lungo inseguimento, da un agente che si era fatto prestare una bicicletta. Ieri l'indomito giovane, con una serie di alias e una sfilza di precedenti per spaccio, ha dato in escandescenza, mentre veniva accompagnato in tribunale per essere processato con il rito direttisimo. 

Oltre a insultare gli agenti di Polizia, ha tentato di colpirli con calci e pugni, uno show che è iniziato nella cella e finito in aula, dove il giudice gli ha comminato l'ennesimo divieto di dimora. L'ennesimo episodio gli è costato un denuncia per oltraggio, resistenza e percosse. 

Martedì era stato inseguito verso via Boldrini, via Gramsci, via Cairoli, fino a quando un agente ha fermato un passante e si è fatto prestare una bicicletta, individuando il fuggitivo mentre si nascondeva tra le auto parcheggiate in via Amendola. 

Il 28enne,era stato  trovato con oltre 13 grammi di marijuana e 300 euro, ha una serie di alias e una sfilza di precedenti per spaccio, resistenza e minacce. Era già gravato da due divieti di dimora e uno di espulsione del prefetto di Ferrara. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Cade dalle scale mentre scende dalla Torre Asinelli: soccorsi sul posto

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

Torna su
BolognaToday è in caricamento