Arrestato dopo inseguimento: calci e pugni agli agenti mentre va in tribunale

Aveva già fatto parlare di sé il 28enne arrestato dopo un lungo inseguimento in centro. Ieri ha rimediato altre tre denunce

Foto archivio

Aveva già fatto parlare di sé due giorni fa il cittadino gambiano di 28 anni arrestato, dopo un lungo inseguimento, da un agente che si era fatto prestare una bicicletta. Ieri l'indomito giovane, con una serie di alias e una sfilza di precedenti per spaccio, ha dato in escandescenza, mentre veniva accompagnato in tribunale per essere processato con il rito direttisimo. 

Oltre a insultare gli agenti di Polizia, ha tentato di colpirli con calci e pugni, uno show che è iniziato nella cella e finito in aula, dove il giudice gli ha comminato l'ennesimo divieto di dimora. L'ennesimo episodio gli è costato un denuncia per oltraggio, resistenza e percosse. 

Martedì era stato inseguito verso via Boldrini, via Gramsci, via Cairoli, fino a quando un agente ha fermato un passante e si è fatto prestare una bicicletta, individuando il fuggitivo mentre si nascondeva tra le auto parcheggiate in via Amendola. 

Il 28enne,era stato  trovato con oltre 13 grammi di marijuana e 300 euro, ha una serie di alias e una sfilza di precedenti per spaccio, resistenza e minacce. Era già gravato da due divieti di dimora e uno di espulsione del prefetto di Ferrara. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento