Raccolta differenziata: per la prima volta supera il 50%, centro e Savena i più 'diligenti'

Nei primi sei mesi del 2018 si attesta al 50,6%, nel solo mese di giugno si è toccata quota 51,2%, quindi sotto le Due Torri più di un rifiuto su due finisce nel cassonetto giusto

Per la prima volta in città la raccolta differenziata supera il 50 per cento e nei primi sei mesi del 2018 si attesta al 50,6%, nel solo mese di giugno si è toccata quota 51,2%, quindi sotto le Due Torri più di un rifiuto su due finisce nel cassonetto giusto.

Centro storico

Se si guarda solo al centro storico, si sale di più di dieci punti: dentro le mura la media dei primi sei mesi di quest’anno arriva a quota 58,4%, mentre nel solo mese di giugno è già salita al 61,4%.

I cittadini del centro storico sono promossi anche per la qualità dei rifiuti buttati: le analisi merceologiche sulla raccolta dell’organico nelle mini isole certificano un rispetto delle regole in crescita. Più di nove rifiuti su dieci, nelle mini isole dell’ex quartiere Porto, sono effettivamente organico (92,1%, dato di gennaio 2017), contro l’89,3% del mese di giugno 2016 e l’83,7% dell’aprile 2016.

Quartiere Savena

Come area pilota, dove si sperimenta dal marzo 2015 il cassonetto dell’indifferenziata con la calotta, la media della raccolta differenziata nei primi sei mesi del 2018 è a quota 62%. Anche le analisi merceologiche sull’organico nelle mini isole del centro restituiscono un dato positivo: è in netto aumento la qualità della raccolta, e significa che la stragrande maggioranza dei cittadini rispetta le regole.

Gli altri quartieri della città sono infatti molto staccati dalla percentuale di raccolta differenziata del Savena: Santo Stefano (fuori dal centro) è al 49,1%, San Donato-San Vitale al 47,7%, Porto-Saragozza (fuori dal centro) al 46,9%, Borgo Panigale-Reno al 46,3% e infine Navile al 44,8%.

La raccolta in città 

L’andamento della raccolta differenziata a Bologna è dunque in ascesa continua dal 2013, quando si attestava al 39,2%. Nel 2014 si è passati al 40,9%, nel 2015 al 44,9%, nel 2016 al 45,9%. L’anno scorso la media è stata del 48,2% per poi salire al 50,6% nei primi sei mesi di quest’anno. A giugno si è toccata quota 51,2%, una media che consolida definitivamente l’andamento positivo. Il centro storico fa anche meglio e il salto è notevole: dal 25,5% del 2013 si è passati al 50,1% del 2017. I primi sei mesi del 2018 restituiscono una media del 58,4% e nel solo mese di giugno dentro le mura la raccolta differenziata è al 61,4%.

“Il superamento del 50 per cento della raccolta differenziata in città è un risultato positivo – afferma l’assessore comunale alla manutenzione del patrimonio Alberto Aitini - e il nostro obiettivo è di fare ancora meglio per portare Bologna in linea con l'Europa, anche riducendo gli abbandoni e migliorando le modalità di raccolta che dovranno andare sempre di più incontro alle esigenze dei cittadini, che desidero ringraziare: il 50,6% della raccolta differenziata in città è merito di tutti coloro che si impegnano a rispettare l’ambiente ogni giorno all’interno delle proprie case, differenziando i rifiuti in modo corretto e rispettando le regole”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento