Ozzano, incrocio pericoloso: i cittadini avviano una raccolta firme per un semaforo 'intelligente'

Il sindaco Luca Lelli: "Rivaluteremo la cosa insieme alla Città Metropolitana che è l’ente competente su entrambe le strade di riferimento"

L'incrocio oggetto della petizione / Foto Google Maps

E' stato l'ennesimo incidente, fortunatemente senza alcuna conseguenza grave, a spingere numerosi residenti della frazione di Ponte Rizzoli a Ozzano a firmare la petizione per chiedere al Comune l'installazione di un semaforo 'intelligente' tra la Sp 31- Stradelli Guelfi e la Sp48-via Pedagna.

Una raccolta avviata questa estate, che nel giro di pochi giorni ha visto un boom di  adesioni. "I residenti di Ponte Rizzoli di Ozzano e di Prunaro di Budrio - si legge nel testo del documento - trovano difficoltà a immettersi durante le ore di punta, tra la Sp31 Stradelli Guelfi e la Sp48 via Pedagna. Si crea infatti, una situazione di grande pericolosità durante le 'svolte'. Per questo motivo chiediamo all'amministrazione competente di installare un semaforo intelligente come quello già esistentre a Ozzano. A Prunato il Comune di Budrio ha installato all'incrocio Sp253 San Vitale Ovest e Sp48 via Croce di Prunaro un semaforo intelligente, per questo chiediamo che sia installato anche nell'incrocio che riguarda questo territorio".

Chiedendo all'amministrazione comunale se sono stati già presi provvedimenti per far fronte al problema sollevato dai residenti di Ponte Rizzoli, il sindaco Luca Lelli spiega: "Rivaluteremo la cosa insieme alla Città Metropolitana che è l’ente competente su entrambe le strade (Via Stradelli Guelfi e Via Pedagna) che a suo tempo negò il consenso all’installazione del semaforo dove viene richiesto. Capisco il disagio, ma credo che le ragioni del diniego siano fondate. Mettere un semaforo in quel punto creerebbe lunghe code sulla Stradelli Guelfi peggiorando ulteriormente le condizioni di vita dei residenti da noi mitigate con l’installazione del semaforo pedonale a chiamata pochi metri prima. L’unica soluzione sarà nell’obbligo di svolta a destra provenendo da Prunaro, che sarà possibile solo dopo la realizzazione della rotatoria tra la Stradelli Guelfi e la Tolara di Sotto, opera inserita è finanziata con la realizzazione della quarta corsia A14,  ma ancora bloccata da questioni 'romane'”

Dalle parole del sindaco emerge la possibilità che la richiesta dei cittadini, riferita al semaforo intelligente, non possa essere del tutto soddisfatta, ma l'argomento sarà affrontato insieme alla Città Metropolitana, al fine di trovare una soluzione. Nel frattempo però, la raccolta firma continua. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento