XVIII dalla Strage del 2 agosto: tre serate su Rai Storia

A trentotto anni dalla strage alla stazione, una serie di appuntamenti dedicati su Rai Storia a partire da venerdì 27 luglio. Ecco le programmazioni

A trentotto anni dalla strage alla stazione di Bologna, una serie di appuntamenti dedicati su Rai Storia a partire da venerdì 27 luglio. Ecco le programmazioni: 

1) Venerdì 27 luglio (e in replica giovedì 2 agosto alle ore 19.00), ore 22.10: "Tv Storia - Bologna 2 agosto 1980. La memoria (1^ tx)"

La bomba esplosa il 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna è il più grave attentato terroristico mai compiuto in Italia. Da quel sabato mattina di 38 anni fa in cui la città sconvolta reagì con un’impressionante catena di solidarietà, le commemorazioni di quel tragico evento sono state sempre molto partecipate ed hanno assunto negli anni volti diversi. Una memoria tenuta viva dalla cittadinanza, dalle Associazioni dei Familiari delle Vittime, dal mondo della cultura; una memoria complicata in cui si sono intrecciati la richiesta di verità e giustizia, la denuncia sulle opacità dello Stato, l’esigenza di tenere vivo il ricordo di un evento che ha ferito in profondità la città e l’Italia tutta. Ospiti di Massimo Bernardini a TV Storia ci sono lo storico Giovanni De Luna, la giurista Anna Mastromarino e l’esperta di terrorismo Cinzia Venturoli.

2) Mercoledì 1 agosto (e in replica giovedì 2 agosto alle ore 10.30), ore 22.10: "Speciali Storia – Cantiere 2 agosto (1^ tx)"

Nel dicembre 2016 sono stati reclutati, attraverso i social media e altri canali dell’Assemblea legislativa – Regione Emilia Romagna, 85 cittadini volontari, che si sono presi l’onere di studiare ciascuno la vita di una delle vittime della Strage, sotto la supervisione della storica Cinzia Venturoli e la direzione artistica del regista Matteo Belli, e hanno dato vita - nella giornata del 2 agosto 2017 -  ad un grande cantiere di narrazione popolare.

Cantiere 2 agosto è il racconto filmato di questo progetto: per 12 ore consecutive i volontari hanno raccontato le 85 storie delle vittime della strage alla stazione di Bologna, dando vita a una grande polifonia urbana di storie disseminate in ottantacinque palcoscenici naturali, diversi l’uno dall’altro.

L'obiettivo è stato non solo dare vita al ricordo di chi non c’è più, ma anche a una grande esperienza d’incontro pubblico in cui chi narra si fa testimone di un evento cruciale di conoscenza del passato, in rapporto a uno spazio, a un luogo e al tempo presente. E a questa iniziativa sono accorsi, nel corso della giornata, circa 10.000 cittadini/spettatori. Inoltre, nel corso delle ricerche, gli 85 narratori popolari hanno contattato le famiglie delle vittime, che in molti casi sono venute a Bologna il 2 agosto 2017 proprio per reincontrare i loro cari nel racconto dei narratori.

3) Mercoledì 2 Agosto "Il giorno e la Storia", ore 00.10 (e in replica alle 08.30, 11.30, 14.00 e alle 20.30)

Alle 10.25 del 2 agosto 1980, nella sala d'aspetto della seconda Classe della Stazione di Bologna Centrale, esplode un ordigno a tempo, contenuto in una valigia abbandonata, uccidendo ottantacinque persone e ferendone oltre duecento. È uno degli atti terroristici più gravi del secondo dopoguerra. L’esplosione, che si sente nel raggio di molti chilometri, causa il crollo di un'ala intera della stazione, investendo in pieno il treno Ancona-Chiasso in sosta al primo binario e il parcheggio dei taxi antistante. Si giunge a una sentenza definitiva di Cassazione solo il 23 novembre 1995: sono condannati all'ergastolo, quali esecutori dell'attentato, i neofascisti dei NAR Giuseppe Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, che si sono sempre dichiarati innocenti, mentre l'ex capo della P2 Licio Gelli, l'ex agente del SISMI Francesco Pazienza e gli ufficiali del servizio segreto militare Pietro Musumeci e Giuseppe Belmonte vengono condannati per il depistaggio delle indagini. Il 9 giugno 2000 la Corte d'Assise di Bologna emette nuove condanne per depistaggio. I mandanti della strage non sono mai stati identificati.

Rai Cultura WEB e SOCIAL: Rai Cultura web ricorderà sui portali e sui social la strage di Bologna e promuoverà le iniziative editoriali dedicate al 38° anniversario.

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Lasciare la casa in ordine prima di partire: 9 cose da fare

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento