Rapina in via del Lavoro: benzinaio legato, bottino da migliaia di euro

Il colpo alla mattina presto. Volti travisati, portato via l'incasso del weekend. Barista: "Abbiamo sentito il ragazzo urlare e ci siamo fiondati"

Con il volto coperto hanno minacciato l'addetto con una pistola giocattolo, legandolo con le fascette da elettricista, facendosi consegnare l'intero incasso del weekend, circa 17mila euro.

E' successo questa mattina alle 7:30 al distributore stradale, in via del Lavoro. Sull'episodio indaga la Squadra Mobile. La vittima, cittadino anche lui italiano classe 1986, ha riferito di essere stato sospreso dai rapinatori, che lo hanno portato nel bagno e poi immobilizzato, dietro minaccia dell'arma, poi risultata finta. Una volta prso il bottino, i malviventi si sono poi dileguati con uno scotter e i caschi calati in testa. E' stato un barista a chiamare i soccorsi allertato dalle grida dell'uomo dal locale adiacente. Lo stesso esercizio era stato vittima di un episodio simile anni fa.

"Non ci siamo accorti di niente , abbiamo sentito il ragazzo urlare e poi ci siamo fiondati nel suo ufficio, dove i ladri lo avevano rinchiuso e legato - ha riferito ai cronisti un esercente della zona - abbiamo chiamato le forze dell’ordine e lo abbiamo soccorso”.

Oltre al bar, ci sono altri negozi li accanto, ma nessuno si sarebbe accorto di niente. “Sono arrivato quando tutto era accaduto - racconta il titolare dellautoricambi- purtroppo era già successo tre anni fa, con modalità simili. Nel mio negozio per fortuna non è mai accaduto nulla”.

Anche da un altro bar qualche metro più avanti su via del Lavoro, la dipendente racconta di non essersi accorta di nulla: “Mi dispiace per il ragazzo, è un ottimo lavoratore e ci conosciamo". Anche questo barista riferisce che non sarebbe la prima volta che l'esercizio finisce nel mirino dei ladri e chiosa dicendo che "per fortuna nel nostro bar non è mai successo niente. Penso che avrei avuto molta paura fossi stata al suo posto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento