Rapinatori al palo, nel mirino un furgone pieno di soldi: ammanettati in tangenziale

L’obiettivo dalla banda era un furgone incaricato di ritirare somme per migliaia di euro dalle sale slot della zona

Stavano per assaltare un furgone di un'azienda ravennate che ritira gli incassi delle slot machine, ma sono stati fermati in tempo. I Carabinieri di San Giovanni in Persiceto e del nucleo investigativo di Rovigo, hanno arrestato quattro uomini, tutti di origine siciliana, che stavano per compiere una rapina a Funo di Argelato.

Sono stati fermati sulla tangenziale di Bologna, dopo una serie di accertamenti, all'analisi dei sistemi di videosorveglianza e facendo uso del targa system, il software utilizzato per il riconoscimento delle auto.

Dopo aver individuato alcuni veicoli in uso a pregiudicati domiciliati in provincia di Bologna e di Rovigo, il 6 giugno scorso i militari hanno individuato la banda e hanno deciso di intervenire per impedire che la rapina fosse portata a termine, anche per evitare che durante l’azione fosse messa a repentaglio l’incolumità dei clienti delle attività commerciali vicine.

Il fermo

L’obiettivo dalla banda era un furgone incaricato di ritirare somme per migliaia di euro dalle sale slot della zona. Intorno alle 8 del mattino, è stata individuata e fermata l'auto all'uscita dal casello autostradale di Bologna Arcoveggio. La conferma è arrivata dagli oggetti all'interno del veicolo: tutto l'occorrente per il travisamento e una pistola scacciacani senza tappo rosso.

Sono così scattate le manette per un 64enne, un 47enne, un 41enne e un 61enne con l'accusa di tentata rapina in concorso, oltre a una denuncia per il furto dell'auto che utilizzavano per muoversi. Gli arresti sono stati convalidati e i quattro uomini sono rinchiusi alla Dozza. Sono in corso ulteriori accertamenti per chiarire se potessero avere altri complici e aver messo a segno altre rapine in zona.

VIDEO| L'operazione dei Carabinieri 

Nella foto: Il Comandante del Nucleo Operativo Radiomobile Carabinieri di San Giovanni in Persiceto, Sottotenente Alessandro Rampino, il Comandante del Nucleo Investigativo Carabinieri di Rovigo, Maggiore Nicola Di Gesare e il Comandante della Compagnia Carabinieri di San Giovanni in Persiceto, Maggiore Ciro Imperato.

WhatsApp Image 2019-06-11 at 12.37.30(2)-2

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Maltempo e grandine, Caliandro: 'Il Governo risarcisca i danni alle auto private'

Torna su
BolognaToday è in caricamento