Pugni e calci e poi lo rapinano: studente derubato in Piazza Verdi

Erano da poco passate le 4 del mattino quando un ragazzo è stato rapinato del suo borsello: immediato l'intervento della Polizia

Lo hanno preso a calci e pugni e gli hanno portato via il borsello con dentro tutti i suoi effetti personali. La vittima è un giovane calabrese (classe 92) ed è lui stesso a chiamare la Polizia e indicare gli aggressori, che si trovavano ancora in zona. Gli agenti hanno subito fermato i due malviventi, che avevano ancora addosso la borsa appena rubata. I fatti si sono svolti dopo le quattro di questa mattina in Piazza Verdi

Le manette sono scattate per entrambi, un moldavo classe 2000 e un cubano nato nel '99 entrambi irregolari sul territorio, con l'accusa di rapina aggravata. La convalida dell'arresto è programmata per domani e il giovane aggredito, seppure con qualche escoriazione, sta bene. 

Durante questo arresto però un uomo estraneo ai fatti si è avvicinato agli agenti e prendendosela con loro per un oscuro motivo: a un certo punto ha anche estratto un coltello svizzero con una lama di 7 centimetri: immobilizzato, cerca di divincolarsi fino a quando non viene denunciato per resistenza e possesso di oggetti atti ad offendere. Si tratta di un gambiano classe '97. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

Torna su
BolognaToday è in caricamento