Rapina con coltello davanti alla discoteca: arrestato 29enne

Deve scontare 3 anni e 12 giorni. Uno aveva estratto dalla tasca la lama puntando il coltello alla gola della vittima, mentre il complice gli sfilava il portafoglio

Due ragazzi 20enni erano stati rapinati col coltello alla gola da due cittadini marocchini entrambi già noti alle forze dell'ordine. L'episodio risale alla notte di Halloween del 2013 e uno dei rapinatori è stato "accompagnato" alla Dozza dai Carabinieri. Dell'episodio aveva dato notizia Rimini Today

La pena di uno dei due nordafricani, oggi 29enne, è passata in giudicato, così dovrà scontare 3 anni e 12 giorni. L'uomo è stato prelevato dalla sua abitazione di Castiglione dei Pepoli, dove farebbe l'operaio, e condotto in carcere. 

Come si svolsero i fatti

Le vittime, appena scese dalla loro auto, davanti alla discoteca del Cocoricò di Riccione erano state avvicinate dai nordafricani uno dei quali aveva estratto dalla tasca la lama puntando il coltello alla gola di un italiano, che aveva riportato una leggera ferita da taglio, mentre il complice gli sfilava il portafoglio. Nel tentativo di evitare la rapina, i due italiani avevano cercato di reagire innescando una violenta zuffa nella quale le vittime hanno avuto la meglio riuscendo a bloccare i malviventi grazie, anche, all'intervento di una pattuglia dell'Arma. I marocchini, allora di 22 e 24 anni residenti a Reggio Emilia e Bologna, erano stati ammanettati e portati in caserma con l'accusa di rapina aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento