Rapina al discount di Sasso Marconi: malviventi puntano la pistola

Il colpo avvenuto a orario di chiusura. indagano i Carabinieri. Bottino da un migliaio di euro

Rapina consumata al discount 'Ecu' di Sasso Marconi. Nella serata di martedì -ma la notizia ha trovato conferma solo in queste ore- ignoti hanno assaltato il punto vendita di via dell'Orologio, una traversa della via Porrettana. I malviventi hanno agito poco prima dell'orario di chiusura e, secondo le testimonianze, avrebbero agito in due. parzialmente travisati.

Non è chiaro se anche una terza persona sia stata coinvolta nell'episodio. Calzando accessori come sciarpe e cappelli, i due si sarebbero palesati nel negozio entrando dal lato delle casse. Mentre uno dei due puntava una pistola -difficile dire se giocattolo o autentica- genericamente in direzione delle persone in fila per pagare, un altro prendeva di mira una cassiera e si faceva consegnare tutto il contenuto di un registratore di cassa.

Rapina alle Poste di Sasso Marconi: armati di pistola portano via il fondo cassa

Una volta finito 'il pieno' di banconote i due banditi sarebbero corsi fuori dove probabilmente li aspettava un veicolo, non è chiaro se un'auto o una moto. In tutto i malviventi si sarebbero portati via circa un migliaio di euro, in un colpo che è durato pochissimi minuti. I Carabinieri di Sasso Marconi, arrivati sul posto quasi immediatamente, hanno acquisito testimonianze e visionato le telecamere esterne all'esercizio commerciale e stanno indagando per risalire all'identità dei rapinatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, quattro feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento