Rapina da migliaia di euro alla Snai, ladro in manette

Dopo aver accecato con uno spray urticante un dipendente, il malintenzionato si era appropriato dell'incasso ed era fuggito. Rintracciato dai carabinieri, è finito in manette

immagine di repertorio

In manette un 31enne marocchino resosi responsabile di una rapina da migliaia di euro ai danni della Snai di Anzola Emilia. Il colpo venne consumato nel giugno del 2014 e lunedì scorso i Carabinieri hanno eseguito un'ordinanze di carcerazione dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Bologna, nei confronti dello straniero, che dovrà espiare una pena di 1 anno, 9 mesi e 3 giorni di reclusione.

IL COLPO. Alle ore 14:15 del 24 giugno 2014, il centro scommesse di via Emilia era stato rapinato. Stando alla ricostruzione dei Carabinieri, intervenuti sul posto, il marocchino Si era introdotto nel locale che era aperto e si era avvicinato a un dipendente.

Dopo avergli spruzzato uno spray urticante sul viso, aveva costretto il malcapitato a consegnargli l’incasso della giornata, pari a circa 7.500 euro. A rapina consumata, il malvivente era poi fuggire a bordo di una vecchia Renault Clio di colore blu. La vittima, 43enne residente a Bologna, era rimasta lievemente ferita agli occhi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento