Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Riciclo carta e cartone, Emilia-Romagna in testa. "Ora migliorare qualità"

Sono i dati dell'ultimo rapporto Comieco: nel 2018 raccolte più di 3,4 milioni di tonnellate di carta e cartone

 

Aumenta la raccolta differenziata di carta e cartone in Italia.  È quanto emerge in sostanza dall’analisi dei dati del 24° Rapporto di Comieco, che ogni anno mette in evidenza i numeri principali della raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia. 3,4 milioni sono le tonnellate di carta e cartone nel 2018, con un aumento complessivo del 4%, pari a + 127.000 tonnellate, rispetto al 2017, distribuito in tutte e 3 le macroaree con particolare evidenza al Sud e al Nord.  

La progressiva crescita del Sud è ormai consolidata negli ultimi anni. Dopo numerosi investimenti a sostegno dello sviluppo della raccolta nell’area meridionale del Paese, i risultati si vedono. La Sicilia, storicamente indietro rispetto alle altre Regioni, guida l’incremento complessivo mettendo a segno il miglior risultato percentuale (+31,5) rispetto al 2017. Se l’aumento delle quantità raccolte al Sud sembrerebbe non fare più notizia, non si può dire altrettanto per il Nord che dopo anni di sostanziale stabilità fa registrare un +2,9%, pari a +50mila tonnellate di carta e cartone raccolte. Il Centro mette a segno un incremento di per sé meno incisivo ma comunque importante (+1,4%), considerando anche le difficoltà legate alla “questione romana” e tenuto conto che Roma, in termini di popolazione e capacità, “pesa” quasi quanto un’intera regione.  

Emilia-Romagna

A livello di pro-capite, l’Emilia-Romagna è stata la regione più brillante con oltre 90 kg/ab di carta e cartone, seguita da Trentino-Alto Adige (83 kg/ab) e Valle d’Aosta (79,6 kg/ab).

“L’Emilia-Romagna nel 2018 ha segnato il 68% di raccolta differenziata e in 128 Comuni, il 39% dei 329 totali, si è già superato con due anni di anticipo l’obiettivo del 73% di raccolta differenziata fissato dal Piano regionale dei rifiuti al 2020: un risultato a portata di mano, visto che solo nell’ultimo anno la separazione dei rifiuti ha compiuto un netto balzo in avanti di 3,7% rispetto al 2017”, afferma Paola Gazzolo, Assessora regionale all’ambiente. “Ottimo il dato che riguarda carta e cartone, il 19,3% dei rifiuti raccolti in modo differenziato: vogliamo continuare il percorso virtuoso intrapreso, anche accrescendo la qualità della raccolta, verso una crescente circolarità dell’economia che è sinonimo di sostenibilità ambientale”. 

Qualità da migliorare

Dai dati contenuti nel Rapporto emerge anche come la crescita delle quantità da sola non basti però a spiegare un efficiente sistema di riciclo. Per il corretto avvio al riciclo dei materiali a base cellulosica infatti è essenziale il rispetto di elevati standard di qualità. "Il quadro cambia molto da territorio a territorio - afferma il direttore Comieco Carlo Montalbetti - Roma per esempio produce un 15% di materiale estraneo, mentre Milano viaggia sul 2% e Bologna al 3%. Più riduciamo gli impropri, meglio ricicliamo, minori sono i costi: questo materiale che non serve viene smaltito in discarica".

Ministro dell'Ambiente

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa ha inviato un messaggio, perché non è riuscito ad arrivare alla presentazione, nel quale ha mostrato di apprezzare gli ultimi risultati: "I dati positivi del rapporto - segnala il ministro - sono frutto dell'impegno, sempre crescente, dei cittadini che da nord a sud differenziano carta e cartone con grande responsabilità".

"Apprezzo in particolare lo sviluppo della raccolta al sud, che dimostra come anche nel Meridione ci sia una maggiore sensibilità verso la tutela ambientale. Sono convinto che nel 2019 le quantità di carta e cartone aumenteranno ulteriormente, mi aspetto un miglioramento anche sotto il profilo della qualità dei materiali raccolti".

"Quantità e qualità - enfatizza il ministro - devono viaggiare insieme. Come ministro dell'economia circolare, mi impegno in prima linea con Comieco e gli altri consorzi per raggiungere anche questo risultato, tassello fondamentale per completare il ciclo virtuoso di un Paese che è maestro nelle tecnologie ambientali".

.

Potrebbe Interessarti

  • VIDEO| Ancora una violenta grandinata a Bologna

  • Maltempo, si apre voragine in strada / VIDEO

  • VIDEO| Abbandono rifiuti a Ozzano: il comune pubblica i video

  • Maltempo in Appennino, forte grandinata a Monzuno | VIDEO

Torna su
BolognaToday è in caricamento