Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riapertura scuole a settembre: "In settimana le linee guida" | VIDEO

La viceministra dell'Istruzione, a Bologna per un incontro al Comunale, parla delle criticità da risolvere in tema di distanziamento

 

Per riaprire le scuole a settembre ci sono ancora criticità da risolvere ma la prossima settimana usciranno le linee guida in accordo con le Regioni. A dirlo, come riporta l'Agenzia Dire, è la viceministra dell'Istruzione, Anna Ascani, oggi a Bologna per partecipare ad alcuni degli incontri nei teatri promossi dal Comune per offrire un momento di saluto ai bambini che hanno concluso l'ultimo anno delle elementari e delle medie.

"La settimana prossima usciranno le linee guida che concorderemo con le Regioni, le stiamo scrivendo insieme agli enti locali, abbiamo fatto una ricognizione – dichiara Ascani – incontrando una per una tutte le regioni d'Italia e quindi ovviamente anche l'Emilia-Romagna, insieme a loro abbiamo fatto un quadro delle criticità nel mantenimento della cosiddetta distanza di sicurezza all'interno delle aule".

"Non siamo messi male, però ci sono delle criticità soprattutto nelle scuole superiori dei centri un po' più grandi, quindi lì – spiega la viceministra – abbiamo chiesto a Comuni e Province di fare una ricognizione degli spazi per individuare scuole che magari sono state chiuse nel tempo o altri spazi che sono adattabili alla didattica".

"Entro la fine di questo mese arriveranno le risorse a Comuni e Province per l'edilizia leggera e quindi finalmente si potranno cominciare a vedere i lavori che partono perché a settembre si torna tutti in classe in presenza e in sicurezza", assicura Ascani. Stesso messaggio che la viceministra ribadisce dal palco, davanti ai bimbi in platea. "Saà anche bella la didattica a distanza però la scuola è meglio: potersi sedere vicino ai propri compagni, condividere uno spazio e il tempo insieme lì non davanti allo schermo di un computer".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento