'Paga o diffondiamo la foto con nostro figlio': ricattano il parroco, coppia in arresto

Il sacerdote aveva fatto denuncia ai Carabinieri. Dovranno scontare quasi 4 anni di carcere. Il figlio minore affidato ai servizi sociali

Foto archivio

Squadra mobile e Carabinieri hanno tratto in arresto una coppia di cittadini romeni. Sia la moglie che il marito sono stati condannati in via definitiva a 3 anni e 8 mesi di carcere per estorsione ai danni di un parroco di una parrocchia della provincia. 

Tra febbraio e marzo del 2010 lo avevano minacciato di diffondere una foto, definita "sconveniente", che lo ritraeva con il figlio piccolo se non avesse pagato 2mila euro. Il sacerdote infine aveva dato loro una cifra molto più bassa, ma, a seguito di altre richieste di denaro, aveva fatto denuncia ai Carabinieri. 

Dopo tre gradi di giudizio, la condanna è diventata definitiva il 23 maggio del 2018 e da allora i due romeni, 41 anni lei, 44 anni lui, erano ricercati. Credendo di averla fatta franca, vivevano tranquillamente in un appartamento di Zola Predosa, dove sono stati rintracciati e arrestati. Il figlio, ancora minorenne, è stato affidato ai servizi sociali. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bolognina: in casa un chilo e 200 grammi di droga, arrestati "soci in affari"

  • Cronaca

    Violenza sessuale su ragazza, 42enne arrestato in aeroporto

  • Incidenti stradali

    Incidente in montagna, camion sospeso su una rupe: morto l'autista bolognese

  • Cronaca

    Blocco del traffico, domenica ecologica il 24 marzo: tutte le limitazioni

I più letti della settimana

  • Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Morto a 26 anni sotto i portici di via Ugo Bassi, mistero sulle cause

  • Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Incidente in A1: schianto in auto, un morto e un ferito grave

  • Trasporti, sciopero 24 marzo: disagi per chi viaggia in bus

  • Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

Torna su
BolognaToday è in caricamento