Ritorna dopo 8 anni la scultura di Gesù Bambino rubata a Imola

Trafugata nel 2010 da San Cassiano. Disarticolare organizzazione dedita ai furti di opere d'arte

E' stato restituito il bamin Gesù di Imola da parte da parte dei Carabinieri del nucleo tutela patroimioni culturale di Napoli. L'evento, al quale hanno partecipato come organizatori i militari Compagnia Carabinieri di Imola, ha visto l'effige rientrare dopo quasi 8 anni, ricevuta nelle mani di Mons. Tommaso Ghirelli, vescovo della diocesi. 

La scultura di cartapesta raffigurante Gesù Bambino di grande valore devozionale e ottima fattura era stata trafugata il 5 gennaio del 2010 dalla Cattedrale di San Cassiano. 

Le indagini condotte dai Nucleo di Napoli e coordinate dalla Procura di Isernia, hanno permesso di disarticolare un'organizzazione con sede logistica a Ciampino, in provincia di Roma, e dove pervenivano tutti gli oggetti di antiquariato e le opere d'arte rubate anche nei mercatini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, 7 nuovi casi: "Tutti riconducibili al focolaio lombardo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento