'Licenziato per un volantinaggio', reintegrato rider 50enne iscritto al sindacato

Secondo l'azienda la disattivazione del account per ricevere le commesse non è dovuta alla sua recente attività sindacale

E' l'assessore all'economia Marco Lombardo ad annunciarlo: il fattorino licenziato è stato reintegrato. La vicenda arriva così a conclusione dopo ore di tensione tra la uil e Glovo, una delle piattaforme web della consegna a domicilio che si serve della collaborazione dei cosiddetti 'riders'.

Nel caso di specie, il lavoratore, un 50enne, ha visto il suo profilo del portale disattivato, qualche giorno dopo l'iscrizione alla Uil e aver partecipato a un volantinaggio davanti a uno dei negozi gestiti dal servizio, una molto nota catena di fast food. Una tempistica sospetta, che ha fatto infuriare sindacato e collettivo dei riders.

Ora l'allarme sembra rientrato. "Glovo ha tenuto a precisare che la disattivazione dell’account non era dovuto a motivi discriminatori legati all’attività sindacale" specifica l'assessore Lombardo, che nel frattempo però esorta il portale a firmare la Carta di Bologna, dedicata proprio a regolamentare la disciplina delle collaborazioni tra riders e portali in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Camion a fuoco lungo l'A1: due Vigili del Fuoco feriti dopo uno scoppio

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento