Rifiuti, differenziata in crescita: ex-Porto il quartiere più 'riciclone'

In centro storico percentuali raddoppiate rispetto al 2013. Bene la zona dell'ex quartiere Porto, San Vitale fanalino di coda. Nel 2015 dal recupero imballaggi risparmiati oltre tre milioni

La raccolta differenziata a Bologna continua a crescere: nel 2016, dato preconsuntivo, ha toccato quota 45,7% contro il 44,9% del 2015 e il 35% del 2011. Va un po' meglio in centro storico: 46,2% contro il 41,3% del 2015 e il 25,5% del 2013. In questo caso si registra un vero e proprio "salto", sottolinea Raffaella Zanfini di Hera, spiegando che in centro storico si fa sentire il fatto che per metà delle aree interessate è gia' "a regime" il nuovo sistema integrato di raccolta.

In particolare, sempre in riferimento al centro storico, Hera mette in evidenza i risultati ancora più alti delle zone in cui sono state introdotte le mini isole: nell'ex quartiere San Vitale, dove il progetto è partito nel novembre 2014, la differenziata è al 59,4%, ma in calo rispetto al 60,7% del 2015, e all'ex Porto è al 60,6%, contro il 40,7% del 2015. Un altro focus riguarda il Savena, dove dal marzo 2015 è stata avviata l'introduzione delle calotte sui cassonetti dell'indifferenziato: 59,9% nel 2016 contro il 57,6% del 2015 e il 46,7% del 2014.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre in riferimento al 2016, la multiutility riferisce che dei rifiuti differenziati nulla va direttamente allo smaltimento: il 4% è destinato al compostaggio, il 48% al recupero energetico, il 13% al recupero materia, l'11% alla selezione e poi al recupero materia, il 23% allo stoccaggio provvisorio per successivo recupero materia e il 2% va allo stoccaggio provvisorio per successivo smaltimento. Un altro dato è quello relativo ai ricavi che, in base all'accordo Anci-Conai sugli imballaggi, "vanno a calmierare i costi del servizio", spiega Zanfini: 3.389.587 milioni di euro nel 2015. (Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento