A Bologna la prima casa in Europa per rifugiati trans

Collocata all'interno del sistema di accoglienza Sprar

Foto Bologna Pride

"A Bologna ci sarà una casa per l'accoglienza delle persone trans rifugiate". Lo ha anticipato Nicole De Leo del Mit- Movimento Identità Transessuale nel corso della conferenza stampa sul Pride 2018, in programma per sabato 7 luglio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo già cinque persone che verranno accolte e che attualmente si trovano in altri centri. Ovviamente non diremo esattamente dove si trova l'abitazione ma  a Bologna". Si tratta del primo caso in Europa, frutto dell'impegno delle associazioni ma anche collocata all'interno del sistema di accoglienza Sprar - Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati. I dettagli verranno illustrati nei prossimi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento