Rocca di Badolo, escursionista ferito sul sentiero: intervento del Soccorso Alpino

L'escursionista residente a Zola Predosa stava percorrendo, insieme ad altri 5 amici, il sentiero che Fosso Raibano porta alla Rocca di Badolo nel comune di Sasso Marconi quando è scivolato

Immagine di repertorio

Un escursionista di 63 anni residente a Zola Predosa stava percorrendo, insieme ad altri 5 amici, il sentiero che Fosso Raibano porta alla Rocca di Badolo nel comune di Sasso Marconi. Erano circa le 16.30 di ieri, quando, giunto a circa 500 metri dalla chiesa di Badolo, per cause da accertare è scivolato, procurandosi un trauma distorsivo alla caviglia che non gli ha più consentito di proseguire a causa del forte dolore.

Gli amici hanno contattato il 118 di Bologna per chiedere aiuto. La Centrale Operativa 118 ha inviato immediatamente la squadra in pronta disponibilità del Soccorso Alpino, servizio regionale  Emilia Romagna stazione territoriale Rocca di Badolo, l’elicottero 118 di Pavullo dotato di verricello con a bordo un Tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e l’ambulanza di Sasso Marconi.

Sul posto è giunto rapidamente un tecnico del Soccorso Alpino che si trovava già alla palestra di roccia della Rocca di Badolo ad arrampicare. L’operatore del CNSAS giunto sul posto, visto il forte dolore dell’infortunato ha confermato l’intervento dell’elicottero, in modo tale che un medico lo potesse valuate. L’equipe dell’elicottero giunta sul posto, visto anche la bassa gravità ha consegnato il paziente all’ambulanza che ha provveduto ad ospedalizzarlo al Rizzoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Il centro di Bologna diventa il set di "Diabolik": cambia la viabilità

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

Torna su
BolognaToday è in caricamento