Il disco di Ron si chiama "Lucio!" e il video è girato a casa di Dalla

Un omaggio con cui l'amico e collega celebra il 75esimo compleanno di Lucio Dalla. Dal palco di Sanremo il bravo il cui video è stato girato proprio nella casa di Lucio Dalla

Un omaggio musicale al (nostro) grande Lucio Dalla. A farlo è Ron, con un disco che celebra il 75esimo compleanno dell'amico e collega Lucio Dalla. Si chiama "Lucio!" e fa rivivere la poetica e l’anima musicale del cantautore bolognese. Il video del brano "Almeno pensami",che presentato al Festival di Sanremo, è stato girato proprio nella casa di Via D'Azeglio. 

L'album uscirà il 2 marzo ed è composto da 12 canzoni, tra cui l’inedito sanremese “Almeno Pensami”. Nell’album si troveranno alcuni dei più grandi successi di Dalla e di Ron, che per l’occasione li ha riarrangiati e reinterpretati con il suo stile. Il disco è dedicato a Michele Mondella, grande personaggio del mondo musicale e storico amico e collaboratore di Lucio e Ron.

Ron è in gara al 68° Festival di Sanremo con “Almeno Pensami", brano inedito del grande Lucio Dalla, che gli è stato assegnato personalmente dal Direttore Artistico Claudio Baglioni attraverso Marcello Balestra e gli eredi di Lucio che lo hanno custodito in questi anni e ne hanno autorizzato la pubblicazione al Festival. E' un brano che risale a inizio 2011 e che Lucio non ha fatto in tempo a pubblicare nell’album di inediti a cui stava lavorando.

Paolo Piermattei, responsabile editoriale di Pressing Line e collaboratore di Lucio dal 2001 racconta: “Almeno Pensami è un brano ispirato che Lucio curava in maniera certosina e a cui teneva moltissimo. Mi chiedeva di seguirlo con un registratore portatile per memorizzare di volta in volta le idee nei vari passaggi evolutivi della composizione. Ricordo che Lucio lo considerava uno dei pezzi importanti del disco che stava scrivendo".

Si esprime sul brano anche Luca Gnudi "Il Buono", direttore di produzione e tecnico del suono, collaboratore quotidianamente vicino a Lucio, che ricorda che il brano risale ai primi mesi del 2011: «Era il periodo in cui Lucio aveva iniziato a lavorare al suo nuovo album. In quel momento sembrava poco ispirato, poi arrivò con questa canzone e ci sorprese tutti. Io e Paolo che seguivamo i lavori nello studio, già dai primi giorni dopo la scomparsa di Lucio e poi a fianco degli eredi, abbiamo messo in sicurezza e custodito con affetto tutti i file audio del suo computer».

LA TRACKLIST DEL DISCO. “Almeno pensami”, “4/3/1943”, “Tu non mi basti mai”, “Piazza grande” (in duetto con Lucio Dalla), “Henna”, “Attenti al lupo”, “Quale allegria”, “Chissà se lo sai” (in duetto con Lucio Dalla), “Futura”, “Canzone”, “Cara” e “Come è profondo il mare”.

La copertina del disco: 

LUCIO!_cover_RON-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento