Nuova stretta sulle sale slot: scatta il divieto nelle aree densamente abitate

Vietato installarle nelle zone residenziali: cambia il Regolamento Urbanistico Edilizio. Borgonzoni, LN: 'Ora chiusura temporanea delle sale maggiormente frequentate'

Il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità l'ordine del giorno che invita la Giunta e il Sindaco a vietare l'installazione delle slot nelle aree densamente abitate, nonchè procedura più complicate per il rilascio di  autorizzazioni. Verrà inoltre avviata una campagna di sensibilizzazione all'interno delle scuole di Bologna.

L'ordine  del  giorno è stato presentato dalla consigliera Borgonzoni (Lega Nord) e firmato dai consiglieri Massimo Bugani,  5 Stelle, e Lorenzo Tomassini, Forza Italia.

"Soddisfatta" la consigliera del Carroccio Borgonzoni "che finalmente dopo quasi un anno di discussione passi il mio ordine del giorno ed in specifico la parte riguardante il cambio del RUE (Regolamento Urbanistico Edilizio - ndr), unico strumento non contestabile di fronte ai Tribunali, che impedirà nuove aperture di Sale Slot sul territorio comunale", ma rilancia "il prossimo atto di coraggio che chiederò a questa amministrazione sarà quello già messo in atto da Pisapia a Milano ovvero la chiusura temporanea -tre mesi -  delle sale gioco già presenti - almeno per quelle maggiormente frequentate - visto il rischio sanitario dovuto alle sempre più persone che si ammalano per ludopatia".

La variazione del RUE ricalca i provvedimenti adottati a Reggio Emilia dalla giunta dell'allora sindaco Graziano Delrio, ora sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presto una mappa "virtuale e virtuosa" sul sito del comune di Bologna e sul sito di ogni quartiere - dei locali che al proprio interno non hanno slot-macchine e pertanto potrebbero ottenere il rilascio del marchio indicato nella proposta di legge “Slot fre-ER“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

Torna su
BolognaToday è in caricamento