Salvini a Bologna, tra le proteste dei centri sociali. Lega dichiara guerra: 'Li sgombereremo'

Il leader del Carroccio ritorna. Gli 'antagonisti' pronti anche questa volta a "respingere la provocazione fascioleghista", per ribadire che "Bologna non si Lega". Il Carroccio giura vendetta: "Quando vinceremo le elezioni in Comune sgombereremo i centri sociali

"Centri sociali con maschera di Salvini gettano vermi all'interno dell'Hotel Savoia, dove sarò alle 15. Che pena". Così il leader del Carroccio, Matteo Salvini, replica al blitz degli 'antagonisti' di ieri nella hall dell'albergo che ospiterà la Convention di Confabitare, alla quale presenzierà il leghista.

Ennesima dichiarazione di guerra, dunquetra i centri sociali, che non perdono occasione per manifestare il loro dissenso verso la Lega nord, e i leghisti, che giurano di chiudere i centri 'di zecche' non appena prenderanno il comando in città.

Alla voce di Salvini, infatti, fa eco quella dei colleghi di partito in città. "Ognuno è libero di manifestare ma sempre nel rispetto degli altri. Quel rispetto che queste persone continuano a dimostrare di non avere”. Così ieri, dopo l'incursione al Savoia, Lucia Borgonzoni consigliere comunale della Lega Nord in Comune e commissario provinciale della Lega Nord Bologna e Daniele Marchetti, consigliere regionale del Carroccio. “Ha ragione Salvini – attaccano Marchetti e Borgonzoni -. Queste persone non ci fanno paura ma ci fanno pena. E’ chiaro che a breve, quando vinceremo le elezioni in Comune tra i primi atti che metteremo in campo ci sarà lo sgombero dei centri sociali. Basta all’abusivismo e a questo vergognoso modo di fare politica”. 
A ruota anche Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia: “Se pensano di fermare la voglia di cambiamento della nostra gente lanciando sacchetti pieni di vermi sbagliano di grosso. Qui i veri vermi sono quelli non hanno il coraggio di mettere la faccia nelle cose che fanno, non certo noi”. 

PROTESTE ANNUNCIATE. E' solo l'anticipo il blitz nella hall dell'Hotel Savoia, dove sono stati lanciati centinaia di bigattini, al grido "Vermi ai vermi".Annuniato per oggi un raduno degli ''antagonisti' in zona Pilastro, in vista dell'arrivo di Matteo Salvini, e forse anche di Silvio Belusconi, per la 5^ Convention nazionale di Confabitare al Centro congressi di Via del Pilastro.
I collettivi, in una nota, avvisano: "Salvini riprova a mettere il naso a Bologna: un anno dopo la cacciata da via Erbosa e a poco più di dieci giorni dal flop leghista assediato da migliaia di persone. Anche questa volta respingeremo la provocazione fascioleghista. #MaiconSalvini #BolognanonsiLega".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Saggezza popolare: i proverbi più amati dai bolognesi

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

Torna su
BolognaToday è in caricamento