Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Salvini in città, proteste annunciate: "Bologna non si lega, in corteo contro l'odio" - VIDEO

I centri sociali bolognesi lanciano la contro manifestazione per giovedì 14 novembre alle 18

 

Tpo, Làbas, Crash, Vag61, Xm24, Noi restiamo, Saperi Naviganti, Circolo Berneri, Cua e altri collettivi bolognesi lanciano una manifestazione di protesta proprio dal PalaDozza, dove giovedì 14 novembre la Lega aprirà ufficialmente la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali del 26 gennaio.

L'appuntamento è per le 18 in piazza San Francesco, poi, spiegano gli attivisti, l'idea è quella di muoversi per le vie del centro per avvicinarsi al PalaDozza. Senza escludere un momento di incontro con l'altra manifestazione anti lega, "6mila sardine contro Salvini", che andrà in scena sul crescentone alle 20:30. "Più cose si fanno, meglio è", commentano. 

I centri sociali ricordano anche che Lucia Borgonzoni è la candidata unica del centrodestra e rappresenta dunque anche Galeazzo Bignami e Marco Lisei di Fratelli d'Italia, autori della iniziativa sui residenti di origine straniera nelle case popolari. "Questa è la destra che sta arrivando anche a Bologna. Noi vogliamo opporci a questa barbarie".

"Noi non vogliamo entrare nel teatrino di questa campagna elettorale - ribadisce Enrico del Cua - non vogliamo spalleggiare il Pd, che in questa città ha portato solo politiche repressive. E alle critiche noi rispondiamo che vogliamo portare avanti una Bologna diversa". 

L'invito

"Oggi non restiamo indifferenti, come non lo furono quei partigiani e quelle partigiane che proprio in questi giorni, 75 anni fa, combatterono in Porta Lame contro il marciume nazi-fascista il quale, anche all’epoca, sembrava più forte, potente e capace di cavalcare le onde", scrivono gli attivisti. 

"A pochi metri proprio da Porta Lame non permetteremo che il PalaDozza, luogo delle passioni di questa città, diventi lo spazio dove il peggio della destra omotransfobica, neofascista, sovranista, sessista, si ritrovi per avviare la sua campagna di odio e di paura. È per questo che invitiamo tutti e tutte ad essere in strada giovedì 14 novembre con concentramento dalle ore 18 in piazza San Francesco. Bologna è partigiana, Bologna non si Lega!".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento