Piazzola sospesa: Salvini visita il banchetto di protesta degli ambulanti

Improvvisata del capo del Carroccio al banchetto della vertenza di alcuni ambulanti contro lo spostamento delle giornate di mercato, per far posto al villaggio dei coltivatori

Li hanno 'sfrattati' per una settimana proprio per permettere a Coldiretti di allestire il palco dal quale aveva parlato poc'anzi, ma il capo della Lega Matteo Salvini ha avuto un momento di confronto anche con gli ambulanti che protestano contro lo spostamento del mercato settimanale da VIII agosto.

Comparsata del leader leghista in via Indipendenza, dove è allestito un banchetto con la raccolta firme per una petizione a sostegno del fronte di commercianti che non hanno preso di buon grado lo stop alle bancarelle di questo fine settimana. Dopo un breve scambio di battute, Salvini ha firmato la petizione e si è concesso ai selfie con alcuni dei commercianti impegnati nella protesta.

La pausa forzata al mercato era stata sancita definitivamente dopo la fumata nera tra il Comune e le associazioni di categoria, con una frangia di ambulanti molto arrabbiati che la settimana scorsa aveva interrotto più volte il consiglio comunale. Il no allo spostamento in altri luoghi (in particolare si parlava del trasloco nella T) è stato motivato da Palazzo D'Accursio con un diniego da parte della Soprintendenza. Del pari sono previste alcune giornate 'riparatrici', nei prossimi mesi e in primavera, ma che non hanno incontrato i favori di tutti gli ambulanti. Di qui la protesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

Torna su
BolognaToday è in caricamento