San Donato: non approva la relazione, picchia madre e fglia

E' stato lui stesso a chiamare il 112 lamentando di aver trovato la porta di casa sbarrata

E' stato lui stesso a chiamare il 112 domenica mattina intorno alle 8, lamentando di aver trovato la porta di casa sbarrata, ma quando i militari sono arrivati hanno appurato i motivi e hanno preso provvedimenti.

Un uomo di 42 anni, che vive nel quartiere San Donato con la moglie di 46 e la figlia di 19enne di lei, tutti cittadini domenicani regolari sul territorio italiano, la notte tra sabato e domenica è rientrato in casa, dopo aver esagerato con l'alcol, e ha picchiato entrambe le donne poichè non approvava la relazione della ragazza con un amico di famiglia, che giudicava troppo grande per lei. Le due donne hanno riferito anche che l'uomo in passato non è mai stato violento.

Poi è uscito e quando è tornato a casa, ha trovato la porta sbarrata così ha chiamato i Carabinieri. Sul posto è arrivata anche un'ambulanza del 118, ma madre e figlia hanno rifiutato le cure, mentre per il 42enne, incensurato, è scattata la denuncia per maltrattamenti e lesioni: Il pubblico ministero ha inoltre chiesto l'allontanamento d'urgenza dalla casa familiare,  provvedimento in attesa di covalida da parte del Gip.

Incinta e maltrattata, compagno in manette

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento