Zona 'San Francesco': telecamere e traffico limitato, anche per le moto

Sorveglianza 24 ore su 24, con limite di velocità che scenderà a 10 km/h nella parte vicina alla piazza, che diventerà area pedonale

Ecco la delibera che fa nascere la nuova zona semipedonale a traffico limitato “San Francesco”. Il sindaco Virginio Merola ha accolto e firmato il provvedimento che prevede la sorveglianza 24 ore su 24, con limite di velocità che scenderà a 10 km/h nella parte vicina alla piazza San Francesco, che diventerà area pedonale a disposizione, in particolare, dei bambini.

Le telecamere che sorveglieranno gli accessi riservati ai residenti e sanzioneranno auto e moto, saranno due, e verranno installate in piazza San Francesco, angolo piazza Malpighi e via de' Coltellini, angolo via San Felic, rende noto Palazzo D'Accursio. 

Inoltre i dissuasori mobili della zona Pratello verranno rimpiazzati da altre telecamere di controllo automatico per garantire "un più efficace rispetto delle regole di accesso  e omogeneità rispetto all'istituzione della nuova zona a traffico limitato" si legge nella nota. 

RESIDENTI. Ai residenti,anche temporanei, di via del Pratello, via del Borghetto, via dei Coltellini, piazza San Francesco, via De' Marchi, piazza Malpighi, via Pietralata, via Calari nella parte che si avvicina a via del Pratello e nella prima parte di via Santa Croce, verrà rilasciato il contrassegno Ztl di tipo “R” col logo rosso e la dicitura “R4/a”. Per tutti questi residenti sarà possibile sostare nelle aree pedonali Pratello e nella Ztl San Francesco nel rispetto delle regole vigenti.

In una successiva ordinanza verranno disciplinati l'accesso e la sosta alla nuova Ztl per alcune particolari tipologie. Verranno definiti i numeri degli ingressi a disposizione dei residenti per ospiti o accompagnatori nelle ore serali e notturne in analogia a ciò che già avviene nella zona U. Verrà disciplinata la possibilità di accesso per le moto dei residenti, anche temporanei; per le moto dei lavoratori impegnati nelle attività di ristorazione e che abbiano bisogno di muoversi negli orari non coperti dal servizio pubblico; per le auto e le moto dei clienti delle attività commerciali e artigianali che devono ritirare o consegnare materiali ingombranti.

La delibera che istituisce la nascita della nuova zona semipedonale a traffico limitato “San Francesco” ha tenuto conto del confronto che l'assessore Irene Priolo ha avuto con il Quartiere Porto Saragozza, con i comitati dei cittadini e con i rappresentanti dei commercianti per raggiungere l'obiettivo di delineare un ambito con regole per la reciproca convivenza tra chi vive e lavora nella zona e chi fruisce di piazza San Francesco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Zona a traffico limitato scatterà quando arriverà l'autorizzazione ministeriale e sarà messo a punto il telecontrollo; verosimilmente entro l'estate 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Incidente a San Giovanni in Persiceto: 4 morti, fra cui una bimba di 9 anni

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Maxi rissa in Piazza Verdi, volano pugni e bottiglie: "Un inferno mai visto prima"

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento