San Giovanni Persiceto: si risveglia nuda in albergo e non ricorda nulla

La giovane esclude l'uso di droghe, mentre i Carabinieri stanno passando al setaccio le conoscenze della ragazza

Si sarebbe risvegliata nuda in un letto d'albergo, non ricordandosi come ci fosse finita. E' una vicenda ancora tutta da chiarire quella che vede coinvolta una 19enne di Pieve di Cento, che l'altra mattina si è presentata dai Carabinieri di San Giovanni in Persiceto, raccontando di aver avuto la certezza di un rapporto sessuale consumato, ma di non ricordare assolutamente nulla in merito. 

La vicenda è stata riportata dalla stampa locale. La giovane avrebbe passato la serata tra martedì e mercoledì scorsi in un locale con amici a Pieve di Cento, poi il buio più assoluto. I militari stanno avviando accertamenti sulle reti amicali della giovane, mentre si attende l'esito degli accertamenti sanitari del caso.

La ragazza ha raccontato di aver passato la serata in compagnia e, come di consueto in questi casi, ammesso di aver bevendo qualche drink, ma non di aver assunto droghe. Avrebbe poi conosciuto un ragazzo quasi coetaneo. Da quel momento in poi i ricordi si fanno annebbiati.

Ancora non risulterebbero denunce in merito, ma nell'albergo in questione è stata trovata traccia nel registro presenze, sia della 19enne che di un 20enne italiano. Dei fatti è stata informata la pm Gabriella Tavano.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento